Excite

5 consigli per compilare il curriculum vitae: efficienza e selezione

Il curriculum vitae, anche in tempi di web 2.0 e social network, resta un’arma importante nella ricerca di un nuovo posto di lavoro. Questa arma, però, deve battere la concorrenza di migliaia, se non centinaia di migliaia di altre armi. Per farlo occorre che sia più efficiente e più adatta alla battaglia delle altre. In sostanza il curriculum vitae deve raccontare la storia del candidato, ma deve soprattutto raccontare la storia che sta cercando il selezionatore.

    Getty Images

Adattare il curriculum alle esigenze del selezionatore

Questo non vuol dire mentire o aggiustare la realtà. La menzogna è una soluzione che nella totalità dei casi è errata. Ormai la concorrenza è alta per qualsiasi tipo di lavoro e mentire porta solo a delle enormi figuracce. Quali sono, allora, i consigli per la compilazione di un curriculum vitae efficiente?

Leggi i consigli per aggiustare il proprio profilo Linkedin

Innanzitutto le esperienze lavorative, se ci sono, vanno inserite in ordine cronologico. In prima fila, magari in grassetto, va la mansione ricoperta e l’azienda presso la quale si è lavorato. Subito sotto il periodo per il quale si è lavorato presso quell’azienda. Secondo consiglio. Adattare il CV al selezionatore. Se state cercando lavoro come muratore e le vostre esperienze come muratore risalgono a qualche anno prima è meglio dividere le esperienze in settori. Si comincia con “Esperienze lavorative da muratore” in ordine cronologico e poi tutte le altre, perché il selezionatore sta cercando un muratore e non vuole leggere delle vostre esperienze da meccanico.

Contenuti interessanti nell'ordine giusto

Terzo consiglio. Riducete lo spazio delle cose poco interessanti o datate. Se non state cercando un lavoro da neo laureati è inutile dedicare mezza pagina ai voti degli esami universitari o al titolo e all’argomento della tesi. Se avete cento esperienze lavorative non date spazio a cose poco interessanti.

Leggi le news sui consigli sul mondo del lavoro

Quarto consiglio. Non mettete sempre le notizie su di voi nello stesso ordine, non c’è una regola in tal senso. E’ inutile cominciare con età e dati sulla residenza se non è una discriminante per il selezionatore. Cominciate con le esperienze lavorative o scolastiche a seconda dei casi. I dati di contatto si possono mettere anche in coda. Quinto consiglio. In era social i profili fanno parte del curriculum vitae, vanno inseriti e curati perché un selezionatore verrà a vederli. Scrivere un buon curriculum e trovare lavoro è un lavoro.

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017