Excite

Come aprire un Apple Store: leggende metropolitane e realtà

Apple è rimasta orfana del suo 'papà' creativo e spirituale, ma i suoi prodotti continuano a esercitare un fascino irresistibile su migliaia di techno addicted in tutto il mondo. Se state pensando di trasformare la vostra passione in un lavoro, domandandovi come aprire un Apple Store, ecco alcune cose che dovete sapere prima di buttarvi nell'impresa.

    apple.com

Apple Store, Apple Premium Reseller e Apple Reseller

Se state cercando notizie su come aprire un Apple Store, mettetevi - come si suol dire - il cuore in pace. Questa tipologia di negozi è infatti appannaggio esclusivo della stessa Apple, che li apre a propria discrezione (sulla base di specifici studi di marketing e di settore), li gestisce in modo diretto e assume personale solo per attività di vendita, assistenza e amministrazione. Non esiste a oggi nessun Apple Store a carattere privato o in franchising e se qualcuno dovesse millantarvi un'opzione simile, sappiate che sta cercando di truffarvi.

I punti vendita Apple che invece potete aprire anche voi come imprenditori sono gli Apple Premium Reseller e gli Apple Reseller. Nel primo caso - come spiega la stessa azienda di Cupertino sul proprio sito - si tratta di negozi che "offrono l'intera gamma di Mac, iPad, iPod e iPhone, insieme a un assortimento completo di software e accessori" e dove "il personale preparato da Apple può vantare una conoscenza approfondita dei molti prodotti e soluzioni di terze parti disponibili per il Mac". Insomma, Apple Store 'in miniatura' dove è anche possibile usufruire degli sconti Education - dedicati a studenti, insegnanti, scuole e università - trovare specifiche soluzioni per aziende e, eventualmente, partecipare a workshop ed eventi sul mondo Apple. Nel secondo caso, invece, si parla di normali negozi di informatica (solitamente di dimensioni medio-piccole) che possiedono la licenza per vendere prodotti e accessori Apple. Queste realtà di solito non sono fornitissime e non offrono un'assistenza puntuale e completa come quella degli Apple Store e degli Apple Premium Reseller.

    apple.com

Aprire un Apple Premium Reseller o un Apple Reseller: come fare

Tanto per aprire un Apple Premium Reseller che un Apple Reseller gli accordi commerciali e di utilizzo del marchio vanno affrontati direttamente con l'azienda di Cupertino. Il primo passo da fare pertanto è mettersi in contatto con Apple Italia utilizzando i recapiti che si possono trovare sul sito apple.com/it/ alla pagina apple.com/it/contact/. Tenete presente che in entrambi casi vi troverete a dover sostenere uno sforzo economico e formativo non indifferente, perché i requisiti richiesti da Apple per autorizzare l'utilizzo del proprio marchio sono (ovviamente) molto rigidi e selettivi. Oltre a rispondere perfettamente ai parametri imposti dall'azienda americana, se la vostra attività nasce ex novo dovrete espletare anche tutte le formalità burocratiche relative all'apertura di un negozio e quindi:

  • apertura P.IVA;
  • iscrizione alla Camera di Commercio nel Registro delle Imprese;
  • presentazione presso il Comune della dichiarazione di inizio attività.

Infine dovrete produrre la documentazione relativa a sicurezza e agibilità dei locali e mettere in regola (eventuale) personale con relativi contratti.

Cose da sapere

Una volta chiarito come aprire un Apple Store nel senso di Apple Premium Reseller o Apple Reseller, è bene anche che sappiate che sui prodotti Apple il ricarico (e dunque il guadagno per chi li vende) è davvero minimo: 4-5% se la merce è acquistata presso grossisti, 2-3% se invece i vari dispositivi e accessori sono comprati direttamente da Apple. Questo perché l'azienda considera 'valore effettivo' la concessione d'uso della licenza (ovviamente entro i limiti da essa prefissati) e la formazione continua erogata ai suoi rivenditori. Si capisce pertanto che - per sopravvivere e fare anche fatturato - il marchio da solo non basta ed è necessario affiancare servizi qualitativamente importanti, come per esempio un'assistenza tecnica in pre e post vendita assolutamente impeccabile, servizi collaterali come workshop ed eventi e un'offerta di prodotti e accessori praticamente infinita. Non pensate invece di proporre campagne promozionali da urlo perché per i rivenditori del marchio la parola sconto è bandita: solo Apple e solo in particolari circostanze può applicare riduzioni di prezzo sui propri prodotti.

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017