Excite

Come diventare logopedista

I disturbi del linguaggio scritto e orale e della comunicazione, tanto in età infantile che adulta e anziana, sono molto più diffusi di quanto non si pensi e spesso si accompagnano ad altre patologie legate alla difficoltà o alla impossibilità di esprimersi correttamente. Per questa ragione, sempre maggiore importanza rivestono nel servizio pubblico e privato gli specialisti che si occupano della cura e della rieducazione del linguaggio. Se siete a un bivio della vostra carriera scolastica o lavorativa e volete svolgere una professione socialmente utile, scoprite qui come diventare logopedista.

Identikit del logopedista

Il logopedista è un professionista dell'ambito della riabilitazione che si occupa "della prevenzione, dell'educazione e della rieducazione della voce, del linguaggio scritto e orale e della comunicazione in età evolutiva, adulta e geriatrica". Nel dettaglio, il logopedista interviene su bambini e adulti per:

  • problemi del linguaggio e della comunicazione (anche quando provocati da ictus, traumi fisici e psicologici, malattie degenerative, interventi chirurgici);
  • problemi della voce, dell'articolazione dei suoni e della fluenza;
  • problemi legati alla percezione acustica (ipoudenti);
  • problemi dell'apprendimento (lettura, scrittura, calcolo).

In stretta collaborazione con il medico competente e dietro sua diagnosi e specifica prescrizione, il logopedista utilizza apposite tecniche logopediche, consiglia ai pazienti l'uso di eventuali sussidi medici (nel caso insegnando a utilizzarli) e mette in pratica le proprie conoscenze e competenze in ambito medico, psicologico e pedagogico per aiutare i soggetti affetti da un qualsiasi tipo di disturbo a combattere e sconfiggere (laddove materialmente possibile) la propria patologia.

Per le sue particolari competenze, il logopedista opera presso centri di ricerca nazionali e locali, strutture che forniscono servizi pubblici e privati e istituzioni didattiche. La prestazione professionale di queste figure può avere carattere di dipendenza - e quindi il logopedista è assunto - oppure di consulenza, che significa che il logopedista è un libero professionista che lavora con partita IVA. Ma come diventare materialmente un logopedista?

Gli studi per diventare logopedista

Per esercitare la professione di logopedista è necessario seguire uno specifico corso di laurea della durata di tre anni. Tale corso è attivo in quasi tutte le principali università sul territorio nazionale ed è a numero chiuso. Per entrare a fare parte delle nuove classi - il cui tetto massimo di partecipanti varia di anno in anno - bisogna dunque superare un test costituito da circa un centinaio di domande a risposta multipla sui seguenti argomenti:

  • biologia;
  • matematica;
  • chimica;
  • fisica;
  • logica;
  • cultura generale.

Il superamento del test garantisce l'ammissione al corso di Laurea in Logopedia, la prova finale del quale ha altresì valore di Esame di Stato e consente di esercitare la professione ai sensi del D.M. del Ministero della Sanità 14 settembre 1994, n. 742.

Per maggiori informazioni su come diventare logopedista, sulla struttura e sui contenuti del relativo corso di laurea, si invita a consultare i siti dei singoli atenei.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019