Excite

L'Assicurazione Sociale per l'Impiego

Si chiama ASPI acronimo di Assicurazione Sociale per l'Impiego il nuovo ammortizzatore sociale che sostituisce l'indennità di mobilità e il sussidio di disoccupazione. Approvato il 23/03/2012 dal Consiglio dei Ministri il progetto proposto dal Ministro Fornero andrà a regime nel 2017 e prevede un sostegno al reddito che sarà per tutti.

    Youtube.com

Il trattamento e i requisiti richiesti

Il nuovo ammortizzatore sociale assicurerà un sostegno al reddito di dipendenti del settore privato ma anche ai lavoratori del settore pubblico che hanno un contratto a tempo determinato. Sono compresi in questa nuova normativa gli apprendisti e gli artisti subordinati e i contratti di formazione lavoro. Sono invece esclusi i lavoratori coordinati e continuativi e quelli a progetto. I requisiti richiesti devono essere sostanzialmente due: si devono possedere, infatti, 2 anni di anzianità assicurativa e 52 settimane di lavoro nell'ultimo biennio. La data che sarà considerata è quella del licenziamento a decorrere dalla quale, nei due anni che l'hanno preceduta, deve essere iniziata l'assicurazione e versate 52 settimane. L'assegno massimo sarà di 1119,32 euro rivalutato ogni anno, tale importo sarà ridotto del 15% dopo i primi 6 mesi e di un altro 15% dopo altri 6 mesi.

La durata del trattamento si differenza secondo l'età dei lavoratori, infatti per chi ha meno di 55 anni il trattamento massimo sarà di 12 mesi mentre per chi ha superato questa soglia di età sarà di 18 mesi ma con il vincolo che non potrà superare il numero di settimane in cui si è svolta l'occupazione: se il lavoratore è stato occupato per 14 mesi il trattamento di disoccupazione sarà di 14 mesi e non di 18.

L'indennità sarà del 75% legata alla retribuzione del biennio fino a 1119,32 euro e del 25% per retribuzione superiore. Il trattamento è da considerare sospeso se il lavoratore trova una nuova occupazione. L'Assicurazione Sociale per l'Impiego, sotto forma di mini ASPI va incontro anche alle esigenze di chi possiede i requisiti assicurativi e contributivi in forma ridotta con alcune differenze:

  • il lavoratore disoccupato deve rimanere tale per tutto il periodo del trattamento;
  • l'indennità viene pagata a decorrere dalla disoccupazione;
  • i requisiti richiesti sono 13 settimane di contribuzione negli ultimi 12 mesi e il trattamento durerà la metà delle settimane di contribuzione dei pregressi 12 mesi.

Le aliquote contributive

Tutti i lavoratori contribuiranno alla Assicurazione Sociale per l'Impiego con modalità che si differenzieranno a seconda della tipologia di contratto. La copertura sarà finanziata da una aliquota dell'1,3% con una addizionale dell'1,4% per contratti a tempo determinato: in totale sarà del 2,7% per i contratti a tempo indeterminato.

Questa riforma che si basa su un criterio assicurativo è stata definita "universale": con i precedenti ammortizzatori veniva coperto solo 1/3 dei lavoratori dipendenti.

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017