Excite

Cerchi un lavoro? Devi smettere di fumare

  • facebook

La Scuola di Medicina dell'Università di Stanford non ha dubbi: i fumatori avrebbero più problemi dei non fumatori a trovare un lavoro e a mantenerlo. Inoltre, la sigaretta non farebbe male soltanto alla salute ma anche al portafogli in quanto la paga media di un fumatore sarebbe più bassa del corrispettivo per un non fumatore.

Smettere di fumare: ecco i benefici sessuali

Lo studio è stato condotto su 131 fumatori (con un consumo medio di 13 sigarette al giorno) e 120 non fumatori. I componenti di entrambi i gruppi erano alla ricerca di un lavoro ma solo il 27% dei fumatori è riuscito a procurarsi un impiego mentre, nel gruppo dei non fumatori, la percentuale è salita al 56%. inoltre, questi ultimi, guadagnerebbero in media 5 dollari in più l'ora. Ma a cosa si deve tutto questo?

Siamo di fronte al classico "cane che si morde la coda" in quanto non è ancora chiaro se la sigaretta sia causa o effetto di tale situazione. Forse il vizio del fumo arriva per gestire lo stress della disoccupazione o i fumatori tendono ad ottimizzare meno il tempo nella ricerca di un lavoro e riescono a trovare impieghi più prestigiosi o redditizzi. Inoltre, lo studio è stato condotto con persone provenienti dalla Baia di San Francisco, luogo dove il vizio del fumo è altamente stigmatizzato.

Smettere di fumare può quindi aiutare nella ricerca di un lavoro? La risposta sembrerebbe proprio di si ma i ricercatori hanno già selezionato altri 160 uomini per iniziare un nuovo studio finalizzato a testare gli effetti sul reimpiego degli interventi per smettere di fumare.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017