Excite

Colloqui di lavoro: l'importanza della comunicazione

Saper gestire al meglio il proprio modo di comunicare, sia verbalmente, che attraverso il linguaggio del corpo, è molto importante, soprattutto i primi minuti di un colloquio di lavoro, tanto da incidere sull'esito dello stesso. Un selezionatore, infatti, già dalle prime battute, riesce a farsi un'idea su chi gli sta di fronte, e sulla base di quell'impressione, corretta o sbagliata che sia, prenderà una decisione.


Come suscitare un'impressione positiva di sé?
  • guardare negli occhi il selezionatore (senza atteggiamento di sfida);
  • mostrarsi sorridenti;
  • riflettere prima di rispondere e scandire bene le parole, con un tono di voce controllato;
  • evitare ogni tipo di atteggiamento di chiusura (braccia conserte o posizioni eccessivamente rilassate);
  • dimostrarsi collaborativi,
  • chiedere informazioni sui compiti e sulle prospettivi professionali (senza affrontrare l'aspetto economico);
  • non essere frettolosi nell'esposizione;
  • evitare di parlare male dell’ultimo datore di lavoro;
  • non nascondere di aver ricevuto altre proposte;
  • a colloquio concluso, salutare cordialmente, con una stretta di mano calorosa, ringraziare e chiedere quali saranno gli step successivi, senza dimostrare impazienza.

Comunicare con efficacia

Per comunicare con efficacia, bisogna prepararsi adeguatamente prima di un colloquio di lavoro, e non lasciare tutto all'improvvisazione. Sarebbe opportuno, infatti, informarsi sull'azienda, e pensare alle esperienze lavorative più in linea con la posizione per la quale ci si candida.


Comunicazione non verbale

In un colloquio di lavoro, non contano solo le parole. Anche la comunicazione non verbale ha la sua importanza, come la voce, i gesti, lo sguardo e il modo di vestirsi. In una comunicazione, infatti, il linguaggio verbale incide solo per il 10%.

1. Look

L'aspetto deve essere sobrio per comunicare all'interlocutore, sensazioni di affidabilità e serietà. Le donne, ad esempio, non doveno indossare abiti provocanti, mentre gli uomini non devono portare i capelli lunghi

2. Volume di voce

deve essere leggermente più alto di quello normale, ma senza gridare, in questo modo quello che si dice risulterà più chiaro. E' bene evitare una voce monotona e piatta, così come l'uso eccessivo delle pausa.

3. Gesti e sguardi

Bisogna assolutamente evitare di gesticolare troppo, ma senza nascondere le mani. La postura deve essere eretta, con le mani appoggiate sulle gambe. Lo sguardo, invece, deve essere diretto. Solitamente, infatti, chi evita lo sguardo dimostra di voler fuggire, di essere a disagio o addirittura dimostra ostilità per l'interlocutore.


lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017