Excite

Come aprire una yogurteria, i primi passi

Aprire una yogurteria può essere una reale opportunità di lavoro, soprattutto con l'approssimarsi dell'estate, quando più volentieri si acquista un gelato, o meglio ancora, uno yogurt, amico del palato, ma anche della linea...


Per cominciare

La prima cosa da fare, è trovare un locale commerciale adatto a svolgere questo tipo di attività, prestando attenzione non tanto agli spazi interni, la cui ampiezza non è di fondamentale importanza (bastano anche 15 mq), quanto agli spazi esterni. E' preferibile, infatti, scegliere un locale che abbia a disposizione un tot di metri quadrati da allestire con tavolini, sedie e panchine, in modo da offrire ai clienti un posto piacevole dove gustare un prodotto leggero e genuino come lo yogurt.


Dove aprire una yogurteria?

Questo è un 'ingrediente' da non trascurare assolutamente. Affinché l'attività abbia il successo sperato, infatti, bisogna puntare su località turistiche, o zone di passaggio, frequentate soprattutto dai più giovani, che restano sempre il target principale.


Procedure burocratiche
  • apertura partita IVA;
  • registrazione alla Camera di Commercio (settore imprese);
  • autorizzazione della ASL competente;
  • licenza di somministrazione di cibi e bevande;
  • comunicazione di inizio attività al comune di riferimento.


Yogurteria in franchising

In alternativa, si può optare per il franchising, che offre la possibilità di sfruttare il marchio già noto. Chiaramente, l'autonomia personale è molto limitata, ma si viene seguiti passo passo nell’apertura e gestione di un nuovo punto vendita, dalla scelta del locale, all'assistenza nelle pratiche burocratiche, sino all'arredamento. Un investimento base, si aggira intorno ai 20 mila euro, e in alcuni casi, come per Yoog Franchising, non sono previsti royalties e fee d'ingresso.


lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017