Excite

Come diventare agente segreto

  • bondambitions.com

L'agente segreto per eccellenza? James Bond. Il suo fascino british - indenne a generazioni di attori - e le sue avventure mozzafiato (anche, e soprattutto, con donne sexy) lo hanno consacrato a icona dello spionaggio. Se avete sempre sognato di vivere la sua vita, scoprite qui come diventare spia. Anche se la realtà potrebbe deludervi parecchio...


Spie... Come noi!
Che requisiti ci vogliono per fare l'agente segreto? Bisogna essere dei supereroi dotati di forza fisica eccezionale, estremezza dimestichezza con le armi e sensi ipersviluppati? E, soprattutto, si è reclutati solo attraverso canali segretissimi e riservati a una ristretta cerchia di eletti? Ebbene, la risposta a questi due ultimi quesiti è no. Certo, bisogna avere delle specifiche competenze teoriche e pratiche, ma nulla di impossibile (o di molto diverso da quanto richiesto dalla media degli annunci di lavoro attuali). E per quanto riguarda le selezioni, la notizia è di quelle da far sorridere, perché si fanno online. E non solo in Italia. La tedenza infatti è partita proprio dall'MI5 e dall'MI6 (SIS), le due agenzie inglesi preposte - rispettivamente - alla sicurezza interna e a quella internazionale e ha poi contagiato l'australiana ASIO, l'americana CIA e l'italianissima Sicurezza Nazionale.


Analista Intelligence e Network Manager: gli 007 italiani
Sul sito sicurezzanazionale.gov.it sono continuativamente aperte le selezioni per Analista Intelligence e Network Manager. Il primo è, a grandi linee, uno specialista che si occupa di studiare, monitorare e nel caso segnalare qualsiasi evento o persona che possa turbare la sicurezza nazionale, mentre il secondo è un professionista di tutto ciò che concerne le comunicazioni e la trasmissione di dati. Per candidarsi all'uno o all'altro ruolo bisogna possedere una laurea (in materie umanistiche, economiche, ingegneristiche o informatiche), avere preferenzialmente conseguito un master, parlare fluentemente più lingue straniere (e se si conosce una o più di quelle cosiddette 'rare' ancora meglio), essere flessibili, resilienti e avere maturato esperienza negli ambiti della ricerca, dello sviluppo e della progettazione. Se si ci riconosce in uno dei due profili, si può iniziare la procedura di candidatura vera e propria che prevede la compilazione di un form, l'invio di un cv e la partecipazione a un test.


Agente segreto per la CIA o al servizio di Sua Maestà
Il reclutamento online della CIA, dell'MI5 e dell'MI6 non è molto diverso da quello proposto dal sito della nostra Sicurezza Nazionale. Tuttavia, mentre l'agenzia americana chiude categoricamente le porte a chiunque non abbia la cittadinanza USA, quelle inglesi sono più possibiliste, ammettendo anche i naturalizzati e i figli di almeno un genitore britannico o di persone con "legami sostanziali" nel Regno Unito. Dunque, la possibilità di lavorare per la CIA sfuma, ma resta viva quella di diventare davvero (o quasi) uno 007 al Servizio di Sua Maestà. In questo caso allora, è necessario andare sul sito mi5.gov.uk oppure sis.gov.uk, cliccare la voce 'careers' e seguire le successive istruzioni. L'MI5 rimanda immediatamente alle posizioni e solo una volta che se n'è scelta una propone una serie di test attitudinali, mentre l'MI6 fa il contrario, presentando come prima opzione proprio i test. Due strade diverse che però - a quanto pare - funzionano, dal momento che il 90% degli agenti inglesi è reclutato dopo aver completato la procedura online.


Contratti, stipendi e alcune cose da sapere
Chi pensa che diventare agente segreto significhi trovare un lavoro per la vita (e quindi ottenere il tanto agognato contratto a tempo indeterminato) purtroppo si sbaglia: anche la Sicurezza Nazionale propone lavori a termine. Almeno all'inizio. Per quanto concerne lo stipendio, invece, sul sito non sono indicati dati precisi, ma può essere interessante sapere che un Intelligence Analyst inglese dell'MI5 guadagna 24.750 sterline l'anno (circa 29 mila euro). Infine, per tutte le aspiranti agenti in gonnella, è bene essere a conoscenza del fatto che solo il 10% di chi fa richiesta è donna: e se da un lato questo può rappresentare meno concorrenza, dall'altro significa anche lavorare in un ambiente prettamente maschile.

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017