Excite

Come diventare un attore di cinema

I tanti ex Grande Fratello approdati al cinema, piuttosto che certe bellissime hollywoodiane con nessun altro merito se non quello di avere un volto da bambola su un fisico mozzafiato hanno contribuito a consolidare l'idea che per recitare bastano un po' di notorietà o una discreta prestanza fisica. Una credenza tanto diffusa quanto sbagliata: i grandi attori - quelli per intenderci come Al Pacino e Vittorio Gassman - hanno alle spalle lunghi anni di studio e di gavetta. Se i vostri modelli sono loro, scoprite qui come diventare un attore di cinema.

Diventare attore di cinema: quali requisiti?

Che caratteristiche bisogna avere per diventare attore di cinema? La domanda non ha una risposta univoca e certa, ma ci sono alcuni requisiti dai quali non è possibile prescindere. Innanzitutto ci va passione per la recitazione e poi è necessaria una forte dose di empatia e di capacità di immedesimarsi in personaggi e situazioni anche molto distanti dalla propria realtà. Buona memoria, dedizione, disciplina e professionalità sono altre doti che un aspirante attore deve possedere. Oltre ovviamente alla capacità di tenere la scena e all'assenza di inflessioni dialettali o difetti di pronuncia, requisiti che possono essere acquisiti frequentando appositi corsi di dizione e recitazione.

Gli studi per diventare attore

La formazione per diventare attore di cinema è in gran parte la stessa di chi vuole recitare in teatro e l'iter di solito prevede il conseguimento del diploma e quindi l'iscrizione all'Accademia di arte drammatica o a una scuola di recitazione. Tra le strutture più accreditate si segnalano la Scuola del Teatro Stabile di Torino (teatrostabiletorino.it), la Civica Scuola di Recitazione Giorgio Strehler del Piccolo Teatro di Milano (piccoloteatro.org), l'Accademia Nazionale di Arte Drammatica 'Silvio d'Amico' (silviodamico.it), il DUSE-Centro Internazionale di Cinema e Teatro (duseinternational.com) e la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia (snc.it) di Roma. L'ammissione ai corsi è subordinata al sostenimento di un provino.

Primi passi

Chi ha esperienza del settore di solito sconsiglia agli aspiranti attori di cinema di rivolgersi ad agenzie e case di produzione. La consulenza di un agente serve una volta che ci si afferma come attore professionista, mentre all'inizio quello che conta davvero è la gavetta. In tal senso allora è utile fare esperienza con compagnie di teatro amatoriale e intanto partecipare ai casting e ai provini per comparsate e per ruoli (anche secondari) in piccole produzioni pubblicitarie, televisive e cinematografiche. Man mano che si accumula esperienza, tuttavia, è consigliabile iniziare a fare uno screening dei copioni proposti e scegliere solo quelli che aiutano realmente a crescere come attore.

Esperienza all'estero: un plus

Se parlate bene l'inglese - e dovrebbe essere così se volete diventare attori di fama internazionale - un'esperienza che potete prendere in considerazione è quella di frequentare una scuola di recitazione cinematografica all'estero. In tal senso, la New York Film Academy-NYFA (nyfa.edu) offre diverse opportunità, proponendo corsi di durata variabile da 4 settimane a 2 anni in diverse città del mondo, da New York, a Hollywood, a Parigi, ad Abu Dhabi.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019