Come diventare commesso al Senato

Uno stipendio che può toccare i 160 mila euro l'anno e una pensione di 8 mila euro lordi al mese per quindici mensilità: con questi presupposti, chi non vorrebbe lavorare come commesso al Senato? Simili privilegi, però, fanno gola a molti e il dubbio che qualche aspirante utilizzi non solo mezzi leciti per aggiudicarsi un posto ovviamente esiste. Tuttavia, la strada per entrare a fare parte dell'organico funzionale della prima assemblea del Parlamento italiano formalmente passa per un concorso per titoli ed esami, pertanto - se volete provarci - ecco alcune informazioni utili su come diventare commesso al Senato.

    senato.it

Commesso al Senato: requisiti e prove di selezione

A cadenze regolari, il Senato indice delle selezioni per titoli ed esami per entrare a fare parte del suo organico come commessi, ovvero come addetti a diverse mansioni di carattere funzionale quali, per esempio, operatori per servizi di ristorazione e caffetteria, elettricisti, autisti e via dicendo. Ovviamente, a seconda del ruolo alcuni requisiti cambiano, ma in linea generale tutti gli aspiranti commessi devono:

  • avere compiuto 18 anni;
  • essere cittadini italiani;
  • godere dei diritti civili e politici;
  • aver conseguito la licenza di scuola secondaria di primo grado;
  • essere fisicamente idonei all'impiego.

Nella domanda di partecipazione è altresì necessario indicare se sono in atto, o lo sono stati in passato, procedimenti penali e se si sono già ricoperte mansioni nel pubblico impiego.

In base al numero di partecipanti, i candidati possono essere chiamati a sostenere una preselezione, che solitamente è costituita da una serie di quesiti attitudinali a risposta multipla. Il concorso vero e proprio, invece, consiste in due prove scritte - un componimento su un argomento di cultura generale e un test a risposta multipla - in una prova orale e in un esame pratico, opzionale e diverso a seconda del ruolo per il quale ci si candida. La sommatoria dei punteggi ottenuti in dette prove, il possesso di eventuali titoli di merito (dettagliati nei singoli bandi) e il superamento di una visita medica volta ad accertare l'idoneità fisica concorrono a formare la graduatoria da cui saranno poi effettuate le assunzioni.

Per sapere come reperire i bandi di concorso e le informazioni burocratiche relative a come diventare commesso al Senato, nel paragrafo successivo trovate un breve vademecum.

    senato.it

Concorso per commesso al Senato: la burocrazia

Per conoscere i requisiti e partecipare alle selezioni è necessario consultare il bando di concorso inerente la procedura su come diventare commesso al Senato. Solitamente esso è reperibile sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Speciale Concorsi ed Esami, oppure sul sito del Senato della Repubblica (senato.it), nella Sezione Amministrazione/Concorsi. I tempi e le modalità di partecipazione sono specificati di volta in volta, tuttavia, in linea generale, la domanda di ammissione deve essere compilata scaricando l'apposito modulo online e spedita con raccomandata con avviso di ricevimento al Servizio del Personale del Senato della Repubblica entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del bando. Eventuali titoli di merito e documentazione inerente sono richiesti solamente ai candidati ammessi alla prova orale che, se assunti, devono produrli in originale entro 30 giorni dalla data di entrata in servizio.

Baraldo Filippo

VIVERE AL MASSIMO

2012-08-10 13:56:25
Silvia Alberti

ci sarà un posto per me?.... caso mai decidessi di cambiare lavoro e pensare seriamente alla pensione....

2012-11-30 20:30:37
Silvia Alberti

non è giusto non è giusto non è giusto....

2012-11-30 20:32:30
Silvia Alberti

scherzi a parte : non è giusto....

2012-11-30 20:33:09
Claudio Santini

la mosca va nella merda!

2012-12-01 09:46:19
Maurizio Manini

mah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

2013-03-08 22:14:11
Daniele Tanganelli

NON TUTTI SANNO CHE...

2013-03-10 20:31:53
Nikolaus Giove

Maledetti bastardi sanguisughe! Ecco quanto pesano i costi della politica: 10000 euro al mese per non fare nulla, mentre c'è chi si spacca la schiena e si avvelena in fabbrica per meno di 1000. Ma ancora per poco: la pacchia è finita!!!

2013-03-11 12:42:12
Sandro Furlan

IN QUESTO MOMENTO DI GRAVE CRISI ECONOMICA, MORALE E POLITICA, VERIFICANDO CHE NON CAMBIA NULLA PER ARRIVARE AL BENESSERE DI TUTTI I CITTADINI, MA C' E' UN ARROCAMENTO DELLE CASTE PER IL MANTENIMENTO DEI LORO SCHIFOSI PRIVILEGI, ESISTONO A MIO AVVISO SOLO DUE SOLUZIONI : O UNA RIVOLUZIONE CON LA PRESA DELLA BASTIGLIA O LSCIARE QUESTO PAESE SENZA SPERANZA E FUTURO !

2013-04-25 09:34:43

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2014