Excite

Come diventare link builder

La continua evoluzione della rete e la sua sempre maggiore presenza e importanza in tutti gli ambiti della società sta contribuendo a creare la nascita di nuove figure professionali, specializzate nella comunicazione e nel marketing online. Opportunità di lavoro che assumono particolare rilevanza in un periodo caratterizzato da una forte contrazione dell'offerta in tutti quelli che sono considerati i settori 'tradizionali' del mercato del lavoro. Ecco allora alcuni consigli su come diventare link builder, una delle professioni emergenti del web che si candida a essere fondamentale nei prossimi anni.

Link builder: chi è e come diventarlo

Come dice il nome stesso, il link builder è un 'costruttore di link', ovvero uno specialista che tramite la creazione di collegamenti all'interno della rete è in grado di aumentare la popolarità di un dato sito, incrementandone il traffico e dunque il ritorno in termini di immagine e pubblicità. Aspetto, quest'ultimo, particolarmente importante da un punto di vista strettamente economico. Un ruolo, dunque, che prevede diverse competenze e capacità e che rende molto difficile dare una risposta univoca alla domanda 'come diventare link builder'.

Tra gli addetti ai lavori, infatti, c'è discordanza nel modo di vedere questo profilo. Secondo alcuni la figura del link builder di per sè non esiste e l'attività di link building rientra tra quelle svolte dal SEO specialist, mentre per altri invece è quella di un professionista tout court, con competenze e compiti specifici. Una linea di pensiero già piuttosto diffusa all'estero, dove la ricerca di link builder da parte delle aziende è una realtà affermata.

In linea generale, comunque, per diventare link builder è necessaria una formazione nell'ambito della comunicazione e/o del marketing, passione per la rete e conoscenza delle sue dinamiche, forte interesse per ogni novità e tendenza del mondo del web, esperienza dei diversi social network data da una partecipazione attiva agli stessi, dimestichezza con i principali applicativi informatici e nozioni di programmazione. Competenze che possono essere acquisite a livello teorico frequentando corsi triennali e quinquennali afferenti a classi di laurea quali Economia, Informatica e Scienze della Comunicazione, ma che devono essere messe in pratica e affinate sul campo, con un proprio sito e/o blog, oppure con un periodo di stage presso un'agenzia che offre servizi SEO.

Last but not least, in considerazione della vocazione internazionale della rete e del fatto che a oggi i link builder sono ricercati soprattutto all'estero, ai requisiti e alle competenze di cui sopra va anche aggiunta una buona/ottima conoscenza dell'inglese e magari anche di un'altra lingua straniera.

L'esperienza all'estero

Come diventare un link builder esperto se in Italia questa professione è ancora poco conosciuta e utilizzata dalle aziende? Una soluzione può essere quella di fare un'esperienza di lavoro all'estero, dove il ruolo è già riconosciuto e affermato. Per farsi un'idea delle opportunità presenti in paesi come l'Inghilterra, l'Irlanda e gli USA è sufficiente digitare 'link builder' nei siti dei principali motori di ricerca internazionali dedicati al lavoro, come per esempio Monster, Indee, JobisJob, oDesk: nella totalità dei casi ci si troverà di fronte a un elenco di opportunità comprendente offerte valide tanto per profili junior che per altri senior.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017