Excite

Guida su come prepararsi al concorso per Dirigente Scolastico

La figura del Dirigente Scolastico assume da sempre un grande prestigio nel mondo dell'istruzione nel nostro paese. Tale posto è infatti il più ambito dal personale docente ed i concorsi per raggiungere questa carica non mancano. Vediamo quindi alcuni consigli su come prepararsi al meglio al concorso per diventare Dirigente Scolastico.

Consigli per preparare il concorso di Dirigente Scolastico

Una guida su come prepararsi al concorso per Dirigente Scolastico non può prescindere da una breve introduzione sulla figura e sul ruolo del Dirigente stesso.

La figura del Dirigente Scolastico

Tale figura professionale ricopre le mansioni di Capo d'Istituto che prima dell'entrata in vigore della Legge sull'Autonomia Scolastica del 2001 venivano ricoperte dai Presidi e dai Direttori Didattici. Il ruolo del Dirigente Scolastico risulta oggi complesso, avendo giurisdizione sia sulla gestione dell'attività scolastica, sia anche su quella delle risorse finanziarie spettanti all'Istituto. Per assumere tale carica occorre superare un concorso pubblico indetto dal Ministero della Pubblica Istruzione al quale possono partecipare tutti i Docenti di ruolo da almeno cinque anni che siano in possesso di una Laurea Magistrale o Specialistica.

Prepararsi al concorso per Dirigente Scolastico

Per assumere il ruolo di Dirigente Scolastico occorre quindi superare un concorso estremamente selettivo. Tale concorso consta di due prove scritte ed una prova orale, al termine delle quali verrà stilata una graduatoria e saranno quindi nominati i vincitori. Le prove scritte, in particolare, risultano essere le più importanti e selettive, e vertono su numerosi argomenti, spaziando dalla materia legislativa a quella economica, fino addirittura ad alcune parti inerenti psicologia e psicopedagogia. Un Dirigente Scolastico moderno, infatti, deve possedere una buona base di cultura generale ed una conoscenza approfondita di tutte le problematiche inerenti la gestione di un Istituto Scolastico, sia dal punto di vista economico-finanziario che da quello legale, senza dimenticare l'aspetto più strettamente legato al personale, alle cosiddette Risorse Umane. Per questo motivo saranno senza dubbio favoriti i dirigenti che abbiano effettuato, nel corso della propria carriera, studi di Giurisprudenza ed Economia, oppure che abbiano una spiccata dote nello studio di tali materie. Dei buoni testi per approfondire la questione e che sembrano essere particolarmente adatti nella preparazione di questa tipologia di concorso sono "Storia della scuola e delle istituzioni educative" di Giuseppe Decollanz, edito da Laterza, e "Legislazione e pedagogia nella scuola della riforma", scritto da Silvio Minnetti e distribuito da Franco Angeli Editore. Studiando bene questi volumi, molto ben fatti e che presentano molti aspetti interessanti, i candidati potranno prepararsi al meglio per le due prove scritte, così come per l'orale il quale verterà, a grandi linee, sugli argomenti delle due prove scritte e su eventuali approfondimenti di questi risultando quasi sempre, emozione del momento permettendo, molto più agevole rispetto alle due prove scritte stesse.

Concorso per Dirigente Scolastico

A questo punto i candidati dovrebbero aver capito come prepararsi adeguatamente al concorso per Dirigente Scolastico, e non resta loro altro che mettersi all'opera, studiando ed approfondendo gli argomenti citati e cercando, al contempo, di mantenere la calma durante la prova orale al fine di potersi aggiudicare un incarico fra i più ambiti nell'universo scolastico italiano.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019