Excite

Guida ai concorsi in Banca d'Italia

La Banca d'Italia è la banca centrale della Repubblica Italiana, dal 1998 fa parte del SEBC - il Sistema Europeo delle Banche Centrali - e oltre alla sede di Roma, a Palazzo Koch, ha filiali sparse su tutto il territorio nazionale e all'estero. Una realtà solida e prestigiosa, della quale sognano di fare parte moltissimi professionisti, sia junior che senior, che prendono parte alle selezioni indette ogni anno. Per saperne di più e non perderne neppure una, ecco allora una guida ai concorsi della Banca d'Italia.

    bancaditalia.it

Concorsi in Banca di Italia: le cose da sapere

In Banca d'Italia lavorano 7.000 persone, suddivise tra il territorio nazionale e l'estero, e ogni anno sono banditi nuovi concorsi alla ricerca di professionisti e giovani alla prima esperienza lavorativa interessati a far parte di una realtà di grande prestigio e in grado di offrire importanti opportunità di carriera. A tale proposito, i concorsi della Banca d'Italia prevedono posizioni diverse a seconda del titolo di studio e delle competenze maturate e in generale sono così strutturati:

  • funzionario, avvocato, ingegnere, funzionario tecnico di seconda categoria - laurea quadriennale o quinquennale (titolo di studio estero equipollente), esperienza pregressa ed eventuale iscrizione all'albo professionale di riferimento;
  • coadiutore e coadiutore tecnico - laurea quadriennale o quinquennale (titolo di studio estero equipollente) conseguita con votazione minima di 105/110 o equivalente. Per il coadiutore tecnico è richiesta anche esperienza professionale pregressa;
  • assistente e assistente tecnico - diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale (titolo equipollente). Possono essere richieste una votazione minima ed esperienza pregressa;
  • vice assistente e operaio di seconda o terza categoria - diploma di scuola secondaria di primo grado. Possono essere richieste votazione minima, corsi di specilizzazione ed esperienza pregressa.

Per i candidati appartenenti alle categorie protette (Art. 1 e 18) le modalità di partecipazione sono le medesime degli altri aspiranti, nell'ambito delle quote riservate previste per legge, mentre per i partecipanti non italiani il vincolo di ammissione ai concorsi è di essere cittadino UE e possedere un titolo di studio rilasciato da un'istituzione scolastica riconosciuta dalla UE ed equipollente/equiparato (per informazioni in tal senso è necessario rivolgersi al Miur).

Infine, il luogo di lavoro è assegnato al termine delle selezioni e può essere presso la sede centrale di Roma così come in una delle filiali presenti su tutto il territorio nazionale.

    bancaditalia.it

Dove trovare i bandi e modalità di partecipazione

I bandi dei concorsi della Banca d'Italia sono reperibili sul sito bancaditalia.it, nella sezione Lavorare in banca di Italia/Informazioni sui concorsi, sulla Gazzetta Ufficiale, presso la sede centrale e in tutte le filiali del gruppo. Poiché selezioni sono aperte regolarmente, si consiglia di monitorare questi mezzi con una certa continuità. Da un punto di vista strettamente operativo, per partecipare ai concorsi è necessario iscriversi utilizzando esclusivamente la modulistica online predisposta dal gruppo: le domande pervenute in forme diverse non saranno infatti prese in considerazione.

Per quanto riguarda le prove d'esame, solitamente è necessario superare un test scritto e un colloquio orale - pertinenti alle competenze richieste per i vari ruoli - e la loro preparazione può essere effettuata sui testi adottati durante i precedenti corsi di studio.

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017