Excite

Contratti di lavoro, cosa fare in fase di firma

Quando si firma un contratto di lavoro, si suppone che entrambe le parti siano soddisfatte dei termini del contratto stesso, tuttavia, può accadere di trovarsi di fronte a condizioni non proprio vantaggiose. In questo caso, allora, la cosa migliore da fare è preparare una trattativa, tenendo ben presente quali sono i vostri interessi, senza però mai dimenticare le buone maniere.

In questa fase molto delicata, infatti, è importante avere un approccio razionale, attraverso una conversazione educata. Nel caso il problema sia relativo ai compiti da svolgere, cercate di spiegare perché vi vedreste meglio ad occupare un'altra funzione, riportando degli esempi concreti. In questo modo l'azienda può capire il valore che potreste apportare. Se le vostre perplessità, invece, riguradano le ore lavorative, cercate di capire se l'orario richiesto è compatibile o meno con i vostri impegni familiari.

In merito allo stipendio, è sempre meglio lasciare fare all'azienda l'offerta e in seguito avanzare eventualmente una controproposta. Prima di dare il consenso, chiaramente, bisogna attenersi ai fatti e sempre con molta educazione, non aver paura di rifiutare o dichiarare poco interessante l'offerta ricevuta. Qualora la persona con cui state sostenendo la trattavia per il contratto vi chiede del tempo per pensarci su, non rifiutate in tronco, sebbene sia utile non lasciar passare troppo tempo.

(foto © Freedigitalphotos.net)

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017