Excite

Contratti, i CCNL

CCNL è la sigla con cui si usa solitamente indicare un riferimento al Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro, cioè il contratto di categoria che è stato realizzato per disciplinare il rapporto di lavoro tra datori di lavoro e dipendenti.

La sigla riporta il termine collettivo proprio perchè i CCNL riguardano tutti i lavoratori della categoria in oggetto, mentre la dicitura nazionale è un esplicito riferimento alla validità territoriale dei CCNL, ovvero valgono per tutte le aziende che si trovano all'interno del territorio italiano.

Le trattative tra i diversi sindacati e le parti che rappresentano i datori di lavoro danno vita alla stesura del CCNL, che periodicamente viene ridiscusso per valutarne i contenuti sia sotto il profilo normativo, come ad esempio disciplina dell'orario, qualifiche e mansioni, stabilità del rapporto, sia sotto il profilo economico, retribuzione, trattamenti di anzianità, adeguamenti.

Di norma, i CCNL vengono rivisti sotto il profilo economico ogni 2 anni, per poter effettuare i corretti adeguamenti sotto il profilo della tutela del salario reale.

Ogni settore ha un proprio contratto collettivo di riferimento, il CCNL del commercio, dei metalmeccanici, del turismo, della sanità, degli enti locali, etc., e secondo il CNEL, Consiglio Nazionale dell'economia e del lavoro, i macrosettori sono: Agricoltura, Chimici, Meccanici, Tessili, Alimentaristi - Agroindustriale, Edilizia, Poligrafici e Spettacolo, Commercio, Trasporti, Credito Assicurazioni, Aziende di Servizi o Turismo, Amministrazione Pubblica o Sanità, Enti e Istituzioni Private, Altri Vari, ognuno dei quali suddiviso in sottocategorie a secondo della tipologia specifica di impresa, come ad esempio nel segmento meccanici sono previste aziende Metalmeccaniche, Artigiane, Cooperative, Industrie, P.M.I., ecc.

Foto da www.esserelavoratore.com/ccnl.htm

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017