Excite

Contratti lavoro, vigilanza privata al tavolo

In ballo c’è il rinnovo dei contratti del personale di vigilanza privata, un unico tavolo e tre diverse piattaforme, circa 300 mila lavoratori rappresentati da Filcams Cgil, Uiltucs Uil, e Fisascat Cisl, e il numero potrebbe crescere se all’ accordo partecipassero anche gli addetti di guardia non armata, come qualche sigla sindacale ha già richiesto. Sotto il profilo normativo, i sindacati chiedono una chiara definizione dell'orario di lavoro, la gestione del passaggio dei lavoratori da una società all'altra in caso di cambio d'appalto e una diversa classificazione dei profili professionali.

I nuovi contratti però dovranno contenere novità anche sotto il profilo salariale: Filcams Cgil chiede un aumento salariale medio, a partire dal 1° gennaio 2009, di 145 euro lordi al mese. Come sottolinea Sabina Bigazzi della Filcams Cgil nazionale 'Il contratto nazionale è scaduto il 31 dicembre del 2008 e dunque ora si pone anche il problema del recupero di questo anno di ritardo sul rinnovo. Chi riconosce le nuove regole della contrattazione deve infatti sapere che non è prevista, nel nuovo modello, alcuna forma di 'recupero' attraverso l'una tantum o strumenti simili. Non abbiamo pregiudizi sulla durata del contratto, ma non possiamo rinunciare al recupero del potere d'acquisto dei salari dei lavoratori: con le nuove regole e l'Ipca l'aumento sarebbe di appena 80-85 euro medi mensili'.

Per Parmenio Stroppa, segretario nazionale della Uiltucs Uil, la firma dei nuovi contratti nel settore della vigilanza devono garantire 'una diversa regolamentazione dell'orario di lavoro e anche una diversa classificazione del personale: si dovrebbe modificare quella attuale, passando da un'organizzazione per gradi militari a una che esalti la professionalità delle figure' ed inoltre 'il riconoscimento delle figure con più rischio di altre e anche a una diversificazione degli aumenti'.

(foto © *hoodrat*, flickr.com)

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017