Excite

Meno deroghe ai contratti nazionali ma più flessibilità

Il mondo del lavoro in Italia sta andando incontro a una profonda ristrutturazione. Le relazioni industriali hanno bisogno di essere innovate, per creare un sistema più flessibile e competitivo. Questa in sostanza la sfida lanciata dal presidente di Confindustria Emma Marcegaglia in un'intervista rilasciata al Sole 24 Ore.

La Marcegalia conta di avere pronta una proposta concreta entro primavera, lungo il cammino tracciato dalla riforma della contrattazione varata nel 2009. Quest'ultima introdusse la possibilità di derogare ai contratti nazionali, spostando di fatto il baricentro del negoziato in azienda - vedi accordo Fiat-Mirafiori.

E infatti il doppio livello negoziale ha spesso sortito l'effetto di moltiplicare la conflittualità. D'altronde 'il mondo imprenditoriale è complesso e variegato', ha sottolineato il presidente di Confindustria, secondo cui la strada da percorre non deve condurre al 'Far West, ma ad alcuni principi condivisi dove ognuno può trovare la sua soluzione, mantenendo obiettivi comuni.'

C'è però anche chi è riuscito a mantenere la competitività all'interno del contratto nazionale, come ad esempio il tessile, un settore che ha certo subito più di altri la pressione delle importazioni a basso costo. 'Nell'ultimo rinnovo abbiamo fissato un impianto regolatorio minimo, ma completo - spiega Tronconi, presidente di Sistema Moda Italia -, che garantisce lavoratori e imprese ed offe una numerosa serie di strumenti da poter utilizzare a livello aziendale, a seconda delle necessità e delle situazioni.'

Si è preferito cioè applicare il concetto di 'flessibilità negoziale', coinvolgendo lavoratori e rappresentanze, piuttosto che ricorrere alle deroghe, 'Gli interessi sono diversi - ha concluso il presidente di Smi - ma gli obiettivi sono comuni. I diritti esistono se c'è il lavoro, il lavoro c'è se esistono aziende che producono.'

(foto © italynewsweek.com)

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017