Excite

Disoccupazione giovanile, arriva il 'super diploma'

Per combattere la disoccupazione giovanile e favorire la formazione di profili professionali sempre più calibrati sulle esigenze delle imprese locali, arriva il 'super diploma', un valido strumento alternativo all'iter universitario, che coinvolgerà 58 nuovi istituti tecnici superiori (ITS), e che da settembre 2011 apriranno i battenti in tutte le regioni d'Italia.

La notizia, è stata comunicata dal ministro Maria Stella Gelmini, che in una nota ha precisato: si tratta di fondazioni costituite da scuole, università e imprese per dare via a un'autentica integrazione tra istruzione, formazione e lavoro, al fine di fornire al mercato quei profili tecnici che consentano l'occupazione dei giovani, nel rispetto della loro inclinazione naturale, ma avvicinando il sistema del lavoro al mondo della scuola.

I corsi previsti dai nuovi ITS, destinati a formare tecnici nelle aree tecnologiche del piano di intervento 'Industria 2015', dureranno 2 anni e il titolo ottenuto verrà riconosciuto per legge. Nel dettaglio, ci sarà un corso dedicato alle nuove tecnologie per il made in Italy che riguarderà i settori della meccanica, della moda, della casa e dei servizi alle imprese.

Lo start up di ogni istituto tecnico superiore, sarà garantito da un finanziamento di circa 460 mila euro da parte del Ministero dell'Istruzione che, in collaborazione con il Dicastero del Lavoro, sta mettendo a punto un regolamento per il canale ITS. Alla nascita delle fondazioni, hanno contribuito 110 isituti tecnici e professionali di 16 Regioni, oltre 60 tra province e comuni, 200 imprese, le Camere di Commercio, 87 strutture di alta formazione, e 67 tra università e centri di ricerca.

(foto © Freedigitalphotos.net)

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017