Disoccupazione Spagna 2012: i dati

L'Europa si trova a dover affrontare la crisi economica più grave dalla sua istituzione; molti Paesi sono stati colti impreparati e stanno sentendo le conseguenze più di altri. Per esempio, la disoccupazione in Spagna nel 2012 ha toccato livelli allarmanti, che hanno causato gravi ripercussioni sul sistema economico - finanziario del Paese.

La crisi del 2012

Le crisi economiche portano con se numerose conseguenze più o meno gravi, soprattutto nei Paesi con un sistema economico debole già alla base, che si trovano quindi completamente impreparati a fronteggiare i dissesti.

Uno dei casi più eclatanti è quello della Spagna, dove diversi fattori uniti tra loro, hanno trascinato il Paese nella crisi economica più grave non solo da quando esiste la moneta unica, ma dal dopoguerra. La disoccupazione in Spagna nel 2012 ha raggiunto livelli molto alti, mai toccati dal 1976 ad oggi: si calcola che l'esercito dei disoccupati nel Paese sia pari a oltre il 24% dell'intera popolazione, attestandosi come la percentuale più alta dell'intera Unione Europea moderna.

Un livello di disoccupazione così elevato, ha contribuito a peggiorare la già precaria condizione economica del Paese, che al momento, dopo la Grecia, è il Paese maggiormente in difficoltà e sta rischiando il default; è una situazione di difficile lettura e risoluzione, anche perché se è vero che la disoccupazione levata ha contribuito a spingere la Spagna nel baratro, è pur vero che un sistema economico così disastrato non può aiutare la formazione di nuovi posti di lavoro e quindi non può contribbuire alla diminuzione del tasso di disoccupazione.

Il superamento della crisi

La crisi si può superare, si deve superare; la disoccupazione in Spagna nel 2012 è un indice da tenerein considerazione e si deve partire da qui per ricostruire un sistema economico solido, in grado di dare sostegno anche ai micro sistemi economici del Paese, che sono le fondamenta su cui poi basare il sistema economico globale del Paese.

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo Economia & Lavoro - Excite Network Copyright ©1995 - 2014