Excite

Diventare hostess di volo? Ecco come

  • YouTube

La professione di hostess di volo è così accattivante che nel 2004 le è stato addirittura dedicato un film, la commedia 'Una hostess tra le nuvole' interpretata niente di meno che da Gwyneth Paltrow, nei panni della sognatrice protagonista Donna Jensen. Una pellicola leggera, ma che riesce a cogliere tutti i diversi aspetti - gradevoli e non - della professione. Se condividete lo stesso sogno di Donna, scoprite qui come renderlo realtà.


La hostess di volo, chi è
La hostess di volo, chiamata anche flight attendant o cabin crew, è una persona che si occupa di garantire la sicurezza e la confortevolezza dei viaggi aerei, verificando l'adempimento dei protocolli per il decollo e l'atterraggio in collaborazione con gli ufficiali di bordo e il resto dello staff e assistendo i passeggeri in tutte le loro necessità. Per il ruolo che è chiamata a ricoprire, la hostess di volo deve essere una persona precisa, paziente, cordiale, in grado di dialogare con qualunque tipo di intelocutore così come di mantenere il sangue freddo in situazioni di potenziale pericolo o critiche. Inoltre deve possedere la capacità di risolvere prontamente qualsiasi problema, se necessario anche utilizzando un comportamento fermo e autoritario.


Requisiti per diventare hostess di volo
I requisiti per diventare hostess di volo sono condivisi da tutte le compagnie aeree a livello internazionale e prevedono:

  • età compresa tra 18 e 36 anni;
  • assenza di precedenti penali;
  • diploma di scuola media superiore;
  • ottima conoscenza parlata e scritta dell'inglese e di almeno un'altra lingua straniera;
  • abilità natatorie;
  • altezza minima di 165 cm e massimo 180 cm per le donne e di 170 cm e massimo 185 cm per gli uomini;
  • peso in proporzione all'altezza;
  • aspetto gradevole,
  • assenza di piercing e/o tatuaggi visibili;
  • 10/10 di vista (lenti a contatto accettate);
  • buone condizioni fisiche (necessarie a conseguire il certificato medico aeronautico classe 2).


Hostess di volo: iter formativo
Per diventare hostess di volo si può rispondere ai bandi di selezione delle singole compagnie oppure partecipare ai corsi organizzati da scuole ed enti specializzati nella formazione del personale di bordo, come per esempio Fly Hostess. In quest'ultimo caso, superato l'iter previsto, sono le stesse strutture a proporre gli allievi alle compagnie. A ogni modo, per tutti è necessario frequentare prima un corso teorico e successivamente uno pratico - che consta di 100 ore di volo come elemento aggiunto all'equipaggio - al termine del quale si deve sostenere un esame ministeriale presso l'ENAC (Ente Nazionale della Gente dell'Aria). Il superamento di detta prova permette di iscriversi all'albo professionale degli assistenti di volo e di lavorare sugli aerei. Per un elenco completo delle diverse compagnie è possibile visitare il sito viaggiare.cerca.com, mentre per maggiori informazioni si consiglia di fare riferimento ad assistentidivolo.org e a enac.gov.


Stipendi e contratti: è di moda il low cost
L'avvento delle compagnie low cost ha in parte ridisegnato il panorama lavorativo delle hostess di volo. Una volta infatti questo mestiere grantiva un ottimo stipendio, il contratto a tempo indeterminato e diversi privilegi e agevolazioni (assicurazione sulla vita, voli scontati...). Oggi questa consuetudine esiste solo più presso le grandi compagnie (e neppure tutte), mentre la maggioranza - rappresentata soprattutto da quelle low cost - opta per contratti a tempo determinato e stipendi nella media di mercato, costituiti di solito da una parte fissa e una variabile in base all'attività di volo.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019