Excite

Ecco qual è il lavoro da 243mila euro all'anno che nessuno vuole fare

  • Twitter @StylistMagazine

La retribuzione alta non sempre basta a rendere un’occupazione di per sé appetibile, specialmente quando si tratta di attività molto stressanti da svolgere lontano da casa o in zone pericolose.

Quali sono oggi le professioni pagate bene ma che nessuno vuol fare?

Il caso dell’offerta (caduta nel vuoto) di un posto da 243mila € all’anno in Nuova Zelanda, però, appare solo in minima parte corrispondere a queste caratteristiche che giustificherebbero eventuali diserzioni di massa da un lavoro non proprio “scandaloso”, almeno sulla carta.

Ma cosa è successo di così grave in quel di Tokoroa, nella regione oceanica di Waikato dove ad oggi risulta regolarmente in servizio soltanto un dottore di base?

L’inserzione pubblicata online dal Alan Kenny, rimasto isolato nel distretto in cui esercita la professione di medico di famiglia da anni coadiuvato dalla figlia praticante, sta facendo discutere alla luce dello scarso anzi inesistente successo della richiesta di collaborazione da 400.000 dollari annui con 3 mesi di vacanze garantiti, fine settimana liberi e nessun turno di notte per contratto.

(Nessun candidato per l'offerta di lavoro da 400mila dollari in Nuova Zelanda: video)

Secondo quanto riferito dai quotidiani britannici “The Guardian” e “Daily Mail”, a nulla sono serviti gli annunci rivolti via web da 2 anni a questa parte dal dottor Kenny ai colleghi neozelandesi, nessuno dei quali sembra interessato alla prospettiva di guadagnare molto per prestare servizio in un’aera rurale a bassissima concentrazione di medici (per motivi adesso facilmente comprensibili).

L’unico General Pratictioner impegnato sul territorio di Waikato dovrà pertanto fare i conti ancora a lungo con una mole insostenibile di lavoro condivisa esclusivamente con la pur volenterosa figlia, destinata con ogni probabilità a raccoglierne il testimone in futuro senza alcun concorrente di sorta.

Sta di fatto che quello di mettersi in tasca quasi duecentocinquantamila euro all’anno con ferie assicurate per 90 giorni, senza dover mai svolgere extra come servizio notturno o lavorare nel week end, altrove verrebbe considerato qualcosa di simile ad un sogno.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017