Excite

Energie rinnovabili, 51mila nuovi posti di lavoro

La scommessa del futuro è sulle rinnovabili. Stando a recenti stime, nel 2010 i posti di lavoro nel settore green sarebbero aumentati del 17% rispetto all'anno passato. I profili professionali più ricercati sono manageriali, come project manager e site manager, in grado di gestire lo sviluppo degli impianti.

Figure altrettanto richieste sono gli addetti alle vendite, i business developer, che si occupano di individuare le zone dove investire, e i progettisti, solitamente ingegneri elettrici o elettronici, che si incaricano di realizzarvi l'impianto.

I dati forniti dal Cnel, il Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro, riguardo agli occupati in Italia nel settore verde, indicano al momento oltre 100 mila unità, con una previsione di ulteriori 51 mila nuovi posti di lavoro - sempre che i ritmi di crescita si mantengano costanti - entro il 2020. Ma la crescita potrebbe essere anche superiore. Se si puntasse infatti su maggiori investimenti, per tale data si arriverebbero a creare fino a 111 mila nuovi posti di lavoro. Alcuni analisti, tuttavia, rimangono scettici. Soprattutto alle luce delle ultime inchieste della magistratura in seguito a casi corruzione in Puglia, Calabria e Sardegna.

Inoltre, un recente rapporto Enea ha messo in luce che agli investimenti effettuati nel settore delle energie rinnovabili non è corrisposta una crescita proporzionata della filiera industriale. Al contrario di quanto avvenuto in altri paesi europei, Germania in testa.

(foto © biobit.net)

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017