Excite

Età Pensioni, gli italiani i più longevi a lavoro

  • Infophoto

Saremo il popolo Europeo più vecchio ad andare in pensione. Dopo i provvedimenti della riforma del lavoro, l'Italia avrà la più alta età di pensionamento tra i Paesi membri, uguale per uomini e donne, a partire dal 2020. Il dato è confermato dal Libro bianco sulle pensioni diffuso dal commissario europeo per l'Occupazione e gli affari sociali, László Andor.

Fino al 2011 l'età pensionabile nel nostro paese era fissata a 65 anni per gli uomini e 60 per le donne, con la possibilità di sfruttare la quota 96 (le cosiddette pensioni di anzianità) ed andare in concedo prima. In questo modo l'età media diventava 59 anni. Adesso si passa a 66 anni e 11 mesi sia per uomini che per donne, a fronte dei 65 anni e 9 mesi della Germania e i 66 della Danimarca. Uno sproposito a pensarci.

Le tabelle del Libro bianco sottolineano "il successo di riforme tese ad aumentare l'età del pensionamento (compresa l'eliminazione dei prepensionamenti) dipende tuttavia da migliori opportunità per uomini e donne anziani di restare sul mercato del lavoro".

Dallo studio emerge anche che in Italia, nel 2010, la speranza di vita per un pensionato di 65 anni era 18,2 anni per gli uomini e 22 per le donne, ma anche che entro il 2060 la speranza di vita alla nascita dei cittadini europei dovrebbe aumentare rispetto al 2010 di 7,9 anni per gli uomini e di 6,5 per le donne. "Diventa più che mai urgente- scrive la Ue -sviluppare e attuare strategie globali per adeguare i regimi pensionistici all'andamento della contingenza economica e demografica".

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017