Excite

Extracomunitari e bonus famiglia: requisiti richiesti e importo erogato

L'assegno pagato dall'Inps alle famiglie con reddito limitato e con tre figli è versato se queste presentano determinati requisiti. Si tratta di un assegno mensile di cui hanno diritto anche gli extracomunitari: il bonus famiglia, infatti, non è legato alla nazionalità del cittadino ma è un diritto di chi risiede in Italia per un lungo periodo.

Le condizioni e i benefici dettati dalla legge

L'assegno per il nucleo famigliare dato dal Comune è destinato ai cittadini italiani ed europei residenti ma anche a coloro che hanno un permesso Ce o la carta di soggiorno: quindi per gli extracomunitari il bonus famiglia è un diritto sancito dalla normativa. La composizione del nucleo famigliare deve essere di tre figli minorenni e di uno o due genitori. Tra i figli minori sono compresi sia quelli in affidamento che quelli dell'altro genitore ma se uno dei bambini appartenente alla famiglia anagrafica è in affidamento presso un altro nucleo famiglare il diritto al bonus decade. Infine nell'infelice ipotesi che il genitore che richiede l'assegno deceda sarà l'altro ad averne diritto mentre.

Tra i requisiti necessari all'ottenimento del bonus è contemplato anche il reddito. Questo non deve superare la soglia massima stabilita dall'Inps secondo l’indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati. Per sapere qual è il proprio reddito da lavoro deve essere consultato il documento ISE: per il 2014 si ha diritto al bonus se il reddito della famiglia composta da tre figli minori e due genitori non è superiore a 25.384,91 euro.

Chi possiede i requisiti deve fare domanda presso il Comune in cui risiede e se, dopo le verifiche necessarie la domanda è accolta, viene data disposizione all'Inps per l'erogazione del pagamento. Questo avverrà entro il 15 luglio e il 15 gennaio: la cadenza, infatti, è semestrale. L'importo erogato per l'anno 2014 è di 141,02 al mese: al Comune che concede il bonus famiglia spettano i controlli del caso e l'eventuale revoca se vengono meno i requisiti richiesti dalla normativa.

Evoluzione della normativa

L'assegno per il nucleo famigliare è una prestazione che inizialmente era stata prevista per i cittadini italiani o comunitari, residenti nel Paese. Con modifiche successive anche per gli extracomunitari il bonus famiglia è diventato un diritto sia per i rifugiati politici che per chi necessita di protezione sussidiaria. Di conseguenza anche i soggiornanti di lungo periodo non comunitari che posseggono i requisiti richiesti possono fare domanda per l'assegno.

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017