Excite

Fan di 'Baywatch', ecco come diventare bagnino

  • Foto:
  • ©Baywatch

Lavora (quasi) solo d'estate. Al sole e in costume da bagno. Ed è l'oggetto del desiderio di mezza spiaggia. Di chi stiamo parlando? Ma del bagnino, ovviamente. Se avete sempre desiderato sedere sul trespolo da cui controlla che in mare tutto fili liscio e sognate di emulare le gesta di Mitch Buchannon e C.J. Parker in 'Baywatch', ecco a voi qualche consiglio utile per diventare 'assistente bagnanti'.


Identikit del bagnino
Il bagnino o 'assistente bagnanti' - come da definizione ufficiale della Federazione Italiana Nuoto (FIN) - è una persona di età compresa tra i 16 e i 65 anni che vigila sulla sicurezza di chi frequenta stabilimenti balneari e piscine. Suo obiettivo prioritario è prevenire gli incidenti 'educando' a un comportamento responsabile, ma qualora dovessero verificarsi situazioni di pericolo è in possesso delle competenze pratiche e teoriche per intervenire e scongiurare il peggio.


Requisiti fisici e caratteriali
Per diventare bagnino bisogna ovviamente sapere nuotare molto bene, ma non solo. E' necessario avere un'eccellente preparazione sportiva, che garantisca una buona attitudine fisica e resistenza agli sforzi. Inoltre bisogna essere persone responsabili, socievoli, pazienti e capaci di mantenere il sangue freddo anche in situazioni 'delicate'.


Corsi di formazione e brevetti
Per diventare assistenti bagnanti è necessario sostenere un corso tenuto dalla FIN, sezione Salvamento, l'ammissione al quale è subordinata al superamento di prove specifiche di tuffi, nuoto e apnea. Se in possesso di questi requisiti, si può prendere parte a un ciclo di lezioni teoriche e pratiche finalizzate a fornire gli strumenti per prevenire gli incidenti, usare le attrezzature specifiche del ruolo, effettuare il salvataggio e portare il primo soccorso. Al termine del corso si deve sostenere un esame che abilita a svolgere il ruolo di bagnino in piscina (brevetto P), in piscina e specchi d'acqua interna (brevetto IP) e in mare (brevetto MIP). Per conseguire gli ultimi due è anche necessario superare una prova di 'voga', nel secondo caso di fronte a una commissione di cui faccia parte un ufficiale della Capitaneria di Porto. Il brevetto ha durata biennale, al termine della quale va rinnovato con un corso di aggiornamento e una visita medica di verifica delle condizioni fisiche. Per sapere dove si tengono i corsi nelle diverse città e fare richiesta di partecipazione, basta consultare il sito federnuoto.it, sezione salvamento, alla voce 'dove rivolgersi'.


Come fare domanda di lavoro
Una volta conseguito il brevetto, a seconda della specializzazione ottenuta, si può fare domanda di lavoro presso piscine e stabilimenti lacustri e balneari. In questi due ultimi casi è necessario rivolgersi alle cooperative che gestiscono il servizio di vigilanza e assistenza (reperibili di solito sul sito della Capitaneria di Porto). La domanda deve essere effettuata al massimo entro il mese di aprile - e non oltre - perché la stagione va da maggio a settembre e le diverse cooperative devono avere il tempo di effettuare le selezioni e presentare alle rispettive Capitanerie l'elenco dei propri soci lavoratori prima dell'aperura degli stabilimenti.

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017