Excite

Fornero: "I giovani italiani non sanno fare di conto"

  • Infophoto

Nuova uscita infelice di Elsa Fornero contro i giovani italiani. Il ministro del Lavoro ospite del convegno sull'apprendistato a Torino torna lancia pesanti critiche nei confronti dei ragazzi: "I nostri giovani sanno troppo poco. Non conoscono le lingue, l'italiano compreso e neanche i rudimenti della matematica. Non sanno fare di conto".

La Fornero, dunque, è tornata a parlare mettendo a confronto i giovani italiani con quelli europei. Alcuni dati sui giovani della fascia d'età fra 18 e 24 anni, con titolo di scuola media inferiore e non inseriti in altri percorsi formativi mostrano che la media europea è del 14% mentre in Italia è del 18,8%, in Spagna dell'11% e in Francia del 12%.

"Se andiamo a guardare la qualità della nostra istruzione si vede che i ragazzi sanno troppo poco. È un mondo abbastanza sconsolante", prosegue nell'intervento il professore-ministro che ha anche detto che l'università ha sempre tenuto un atteggiamento snob nei confronti delle imprese. Elsa Fornero ha anche parlato della riforma dell'apprendistato: "Nessun cambiamento di regole - ha spiegato - è utile se non è accompagnato dalla consapevolezza che qualcosa non ha funzionato".

In particolare sull'apprendistato il ministro ha sottolineato l'esigenza di capovolgere l'impostazione secondo cui "gli apprendisti si prendevano non tanto per formarli ma perché costavano meno e non si dovevano necessariamente assumere. Deve venire prima l'apprendimento professionale con competenze spendibili sul mercato, poi la flessibilità e il minor costo". "Lo Stato, le Regioni, il pubblico ci devono mettere del loro per ridurre gli oneri contributivi. L'obiettivo è la riduzione del costo del lavoro e quindi la società investe in capitale umano".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017