Excite

Gianluca Orlandi dalla Thailandia | Italiani per il mondo

  • Gianluca Orlandi per Excite Italia

Terzo appuntamento della nostra rubrica "Italiani per il mondo". Protagonista della storia di oggi è Gianluca Orlandi, dalla Thailandia, "nomade digitale" (come lui stesso si definisce) e fondatore del sito ViaggiareGratis.eu. Ecco la sua esperienza ed i suoi consigli.

Leggi tutte le altre interviste di Italiani per il mondo

Di dove sei e com'era la tua vita prima di lasciare l'Italia?
Ciao a tutti! Sono nato e cresciuto a Como, a pochi passi da Milano, e ho lasciato l'Italia la prima volta nel 2009, per trasferirmi a Tenerife. Avevo il sogno di vivere all'estero e imparare una nuova lingua, così decisi di lasciare un posto di lavoro fisso ma di cui non ero più appassionato e motivato, fare i bagagli e tentare l'avventura alle Canarie. L'esperienza non fu positiva a livello lavorativo, vista la crisi di quel periodo, e tornai a casa dopo pochi mesi. Ma al contrario fu molto importante a livello personale, per farmi capire che da quel momento avevo un solo obiettivo: ripartire e riuscire a portare a termine il mio progetto di vivere e lavorare all'estero. Quella voce dentro di me che mi diceva nuovamente di fare i bagagli e tentare una nuova esperienza mi spinse successivamente alla volta di Londra e fu subito amore a prima vista. In poco tempo trovai un lavoro nel settore dell'Online Marketing presso una startup dell'est di Londra, vivendo una delle esperienze più importanti di sempre non solo a livello professionale ma anche a livello umano. Londra mi ha fatto decisamente crescere e cambiare modo di vivere ed affrontare la vita, e i due anni nel Regno Unito sono stati fondamentali per farmi fare un ulteriore passo avanti nel mio percorso personale.

Di cosa ti occupi e dove vivi attualmente?
Al momento mi occupo di Online Marketing e ho deciso di lasciare Londra per imbarcarmi nell'ennesima avventura; viaggiare e lavorare come freelance, o nomade digitale, portando avanti alcuni progetti personali come ViaggiareGratis.eu e lavorando con altri clienti. Dato che amo viaggiare e cambiare continuamente scenario, ho deciso di intraprendere questo percorso per avere la possibilità di spostarmi quando sento il bisogno di farlo. Mi sono spesso sentito in trappola negli ultimi anni, vivendo sempre nello stesso posto, e avere la libertà di lavorare ovunque semplicemente con una connessione a Internet è un grosso passo in avanti per rimediare a questa sensazione. Ho scritto anche una guida per Italiani che vogliono seguire il mio percorso e trasferirsi a Londra perchè sono convinto che un'esperienza in una grande città come la capitale inglese sia fondamentale per chiunque voglia crescere personalmente e professionalmente. Nell'ultimo anno ho vissuto a New York per qualche settimana, Cancun e Città del Messico in Messico e ora mi trovo in Thailandia tra Chiang Mai e Bangkok.

Perchè te ne sei andato dall'Italia?
Non per scappare ne tantomeno per la crisi, ma semplicemente per coronare il mio più grande sogno di sentirmi cittadino del mondo. Sono nato e cresciuto in una piccola cittadina del nord Italia, dove la mentalità della gente è molto chiusa, si ha paura ad osare e ci sono poche opportunità di crescita. Volevo cambiare in meglio la mia vita, e fare un'esperienza fuori dai confini del nostro bel paese è stato fondamentale.

Tornerai in Italia?
Sicuramente, l'Italia è il luogo dove sono cresciuto e dove spesso sogno di tornare quando mi trovo in viaggio, è normale perchè dopotutto è sempre casa mia. Ma sinceramente non mi ci vedo a vivere nuovamente in Italia, piuttosto torno volentieri per salutare amici e parenti ma so che dopo qualche settimana o mese il mio desiderio di richiudere nuovamente lo zaino e volare in qualche altro paese del mondo sarebbe troppo forte.

(Viaggio low cost a Londra, come fare?)

Qual è la cosa che ti manca di più dell'Italia?
Come già accennato la famiglia, gli amici e la cucina. Credo che questi tre aspetti siano quelli che mancano di più non solo a me ma ad ogni persona che decide di emigrare! Per fortuna esistono Skype, Facebook e Whatsapp per restare in contatto e ogni tanto una bella cena in qualche ristorante italiano all'estero non me la faccio mancare.

Qual è la cosa che ti manca di meno dell'Italia?
Un aspetto che non mi manca è la mentalità tipica italiana di rimandare piuttosto che rischiare, se questo può portare ad un miglioramento. Ho aspettato troppo tempo prima di decidere di cambiare la mia vita trasferendomi all'estero e se solo lo avessi fatto qualche anno prima sicuramente avrei accelerato il mio percorso. Ma come si dice spesso, meglio tardi che mai ed ora eccomi qui a raccontare la mia storia mentre scrivo questo articolo da un cafè di Bangkok. Ora sul mio blog personale GianlucaOrlandi.it racconto la mia esperienza di viaggiatore e nomade digitale, convidendo consigli e suggerimenti, nella speranza di poter aiutare chiunque voglia intraprendere un percorso simile al mio. Per cui se siete interessati a saperne di più vi invito a visitare il mio sito e scrivermi personalmente.

Grazie Gianluca!

Se sei un italiano per il mondo e vuoi raccontarci la tua esperienza scrivici a redazione.excite@populis.com. Saremo lieti di pubblicare la tua storia!

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017