Come fare il gigolo: il lavoro del dare piacere

Il gigolo odierno è, come già in passato, un uomo eterosessuale (o bisessuale) pagato da donne che desiderino avere rapporti sessuali con lui, incuriosite dal tabù del sesso con un estraneo o annoiate da troppi anni di vita di coppia. "Donne e qualità della vita", un'associazione che si dedica alla vita femminile, ha evidenziato che, se una donna su quattro talvolta pensa di pagare un uomo per soddisfarla sessualmente, ben una su cinque (poco meno del totale, dunque) ha messo in pratica questo desiderio.

Le motivazioni delle clienti

Non si pensi, però, che il 20% delle donne sia costituito da persone frivole che pensano solo al sesso (aspetto negativo che la cultura ha sempre relegato al maschio, purtroppo giustificandolo): molte si rivolgono ai servigi di un gigolo a causa di carenze affettive, per semplice curiosità o in cerca di una relazione trasgressiva che non appaghi solo il corpo ma anche la mente.

L'importanza di Internet

Se in passato il gigolo svolgeva il lavoro soprattutto grazie al passaparola e alla frequentazione assidua di locali notturni in cui la sua fama era ormai affermata, oggigiorno è Internet il principale mezzo pubblicitario di figure del genere: siti come Gigolo.it hanno centinaia di richieste quotidiane e mettono a disposizione delle clienti, più o meno facoltose, il "catalogo" dei gigolo registrati con il corrispondente listino dei prezzi. In questo modo donne spesso tra i 30 e i 40 anni (ma senza escludere signore più mature e ragazze appena laureate) possono scegliere in tutta tranquillità il loro accompagnatore e mandargli il proprio profilo per prenotarlo.

Questioni collaterali: un nuovo tipo di prostituzione?

Quello del gigolo è un lavoro che a prima vista potrebbe sembrare analogo alla prostituzione femminile; in realtà, però, le differenze sono notevoli. Mentre le prostitute dell'immaginario collettivo sono ragazze e donne che si trovano in strada e spesso sono maltrattate e obbligate da "papponi" che le controllano, i gigolo hanno la possibilità di lavorare in proprio, guadagnano molto di più, scelgono i luoghi, gli orari e addirittura le clienti.

Da questo punto di vista somigliano più alle attuali escort che non alle prostitute classiche, ma con alcune differenze: non sono ingaggiati da nessuno, si rivolgono ad un pubblico tanto ricco quanto di condizioni modeste e non servono come "uomini copertina"; spesso le clienti li contattano non per un semplice rapporto sessuale, ma soprattutto per avere compagnia di qualità, gesti dolci e una relazione diversa da quelle, monotone, conosciute in precedenza.

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2014