Excite

Istat: 'In aumento la disoccupazione tra i giovani'

Nuovo record negativo per la disoccupazione giovanile. Lo ha affermato l'Istat in base a dati destagionalizzati e a stime provvisorie. A dicembre 2010 il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) è salito al 29 per cento, con un aumento di 0,1 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 2,4 punti percentuali rispetto a dicembre 2009. Dal gennaio del 2004 è il livello più alto.

Secondo quanto rivelato dall'Istituto di statistica il dato sulla disoccupazione giovanile è l'unico indicatore negativo in un quadro generale piuttosto confortante. I tecnici dell'Istat hanno spiegato: 'A chiusura del 2010 le condizioni del mercato del lavoro appaiono un po' più serene, da autunno l'occupazione ha smesso di scendere e la disoccupazione nell'ultimo bimestre, novembre e dicembre, ha preso a calare. L'unico elemento che stona è la disoccupazione giovanile, che ancora una volta torna a scalare posizioni, segnando un nuovo record'.

L'Istat ha evidenziato che dalle condizioni 'più serene' del mercato del lavoro deriva un tasso di disoccupazione generale che a dicembre resta stabile all'8,6 per cento, lo stesso livello già registrato a novembre. In confronto a dicembre 2009 il tasso di disoccupazione registra un aumento di 0,2 punti percentuali. Il numero di occupati a dicembre 2010 risulta invariato sia rispetto a novembre 2010 sia su base annua. Il tasso di occupazione, pari al 57 per cento, risulta stabile rispetto a novembre e in riduzione di 0,1 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017