Excite

Istat: contratti scaduti per il 53% dei lavoratori italiani

Secondo gli utlimi dati Istat sui contratti collettivi e sulle retribuzioni contrattuali, il 53% degli italiani è in attesa di rinnovo. Un record, certamente poco felice, se consideriamo che non capitava dal 2008. A complicare il quadro, poi, contribuisce anche lo stallo dei salari, che sono rimasti fermi rispetto a gennaio.

Nel mesi di gennaio, gli accordi scaduti erano 44, contro 34 in vigore. A febbraio, invece, la situazione è migliorata, anche se di poco, con 42 contratti in attesa di rinnnovo, per una quota di dipendenti pari al 52,6%. In particolare, nel mese di gennaio, sono stati rinnovati 2 accordi (trasporti merci su strada e servizi di magazzinaggio), e ne sono scaduti 5 (servizi di smaltimento rifiuti privati e municipalizzati, commercio, trasporti marittimi e credito), mentre nel mese di febbraio, i rinnovi sono stati 4 (agenzia recapiti espressi, scuola privata laica, attività dei vigili del fuoco personale nei livelli e direttivi).

Per quanto riguarda i tempi di rinnovo, i mesi di attesa per i lavoratori con il contratto scaduto sono mediamenti 10,8, facendo registrare un aumento sia su base annua che mensile. Solo un anno prima, invece, l'indicatore era fermo a 7 mesi. Dunque, la situazione è critica e lascia presagire tempi dure per chi sperava in un adeguamento della busta paga.

(foto © Freedigitalphotos.com)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017