Excite

Almalaurea: Laureati italiani disoccupati e malpagati

I laureati italiani, non solo sono disoccupati, ma chi il lavoro ce l'ha, deve vedersela con stipendi da fame. E' quanto emerso dall'ultimo rapporto di Almalaurea, che traccia un quadro davvero poco incoraggiante sull'occupazione di chi, con tanta fatica in termini sia di tempo che di denaro, ha raggiunto la laurea.

In teoria i giovani laureati, proprio in virtù di una formazione scolastica più completa, dovrebbero avere maggiori possibilità di trovare lavoro, nonché di aspirare a ricoprire ruoli più importanti e a ricevere una retribuzione commisurata alle proprie competenze, ma tutto questo in Italia, ma non solo nel nostro Paese, è diventato una sorta di 'miraggio urbano'. Secondo i dati dell'Almalaurea, frutto di un'indagine su un campione di 400 mila neolaureati, il 16% dei giovani in possesso di laurea triennale è senza lavoro, contro l'11% del 2008. Ma anche per chi ha conseguito una laurea specialistica, le cose non vanno meglio.

Per chi riesce a trovare un lavoro, poi, i problemi di certo non mancano. La retribuzione media, infatti, fa registrare un calo del 5% e per chi ha preso la specialistica, la situazione è persino peggiore, la percentuale, infatti, tocca il 10%. Senza considerare il lavoro nero, che inevitabilemente, ha assorbito anche i neolaureati, ovvero il 7% degli specialisti e il 6% dei laureati brevi. Ecco, perché molti ragazzi, a malincuore, decidono di fuggire all'Estero, nella speranza di vedersi finalmente riconosciuti i propri meriti.

(foto © Freedigitalphotos.com)

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017