Excite

Lavorare al circo: come si fa

  • lasplash.com

C'è poco da fare: ad alcuni il circo fa tristezza. Per non parlare degli animalisti che sono nettamente contrari alla pratica di costringere leoni, elefanti, foche, zebre e chi più ne ha più ne metta a una vita innaturale, fatta di addestramenti e spettacoli umilianti. Però ci sono anche quelli che, fin da bambini, sognano di condurre un'esistenza nomade, da acrobata, contorsionista o pagliaccio. Per loro, dunque, ecco qualche consiglio per riuscirci.


Vita da circo: tradizione e attualità
Il circo è uno spettacolo dal vivo costituito da più esercizi di abilità fisica detti 'numeri'. Tali numeri constano in esibizioni di acrobazia ed equilibrismo aerei e al suolo, giocoleria, comicità, clowneria, addestramento di animali, arte equestre, prove di forza e/o coraggio combinati tra loro. Da alcuni anni - anche per rispondere a una sempre maggiore richiesta da parte dell'opinione pubblica di non coinvolgere animali di alcun genere - stanno prendendo sempre più piede spettacoli circensi basati esclusivamente sulla fisicità e/o sulle capacità comiche e mimiche degli artisti. Di qualunque tipo esso sia, comunque, il circo mantiene la sua peculiare caratteristica di nomadismo, continuando a essere uno spettacolo itinerante. Rispetto al passato, però, sono sempre meno le compagnie di tradizione familiare e sempre di più quelle costituite da professionisti.


I mestieri del circo
Dello spettacolo del circo fanno parte diverse professionalità, sia in ambito artistico che amministrativo, tecnico, logistico e organizzativo. Tuttavia, chi vuole lavorarvi solitamente è interessato soprattutto all'aspetto più strettamente artistico. In questo contesto, allora, i mestieri più diffusi sono il clown, il giocoliere, l'acrobata e l'addestratore/domatore di animali. Per esercitare tutti questi lavori è necessaria una lunga formazione - se state pensando che fare il clown è semplice, vi sbagliate di grosso - e per conseguirla bisogna frequentare una delle tante scuole circensi che si trovano su tutto il territorio nazionale.


La formazione: le scuole circensi
In Italia - come in Europa e nel resto del mondo - esistono diverse scuole che formano alla professione di artista circense. In quest'ambito è possibile distinguere tra le scuole e/o accademie che organizzano classi di durata annuale o pluriennale e quelle invece che propongono corsi mensili. Per essere ammessi alle prime, di solito, è necessario avere specifici requisiti di età e scolarizzazione - diversi a seconda delle differenti realtà - e sostenere un'audizione composta da prove di memoria, recitazione, canto, abilità fisica o altro, a seconda della specializzazione che si vuole conseguire. Tra le scuole che organizzano corsi 'lunghi' si segnalano l'Accademia d'Arte Circense di Verona, la Flic - Scuola di Arti Circensi e la Scuola di cirko vertigo di Torino, la Scuola Nazionale di Teatro e Arte Circense di Milano, la Scuola di Teatro di Bologna 'Alessandra Galante Garrone' e la Scuola Romana di Circo, a Roma. Sono invece interessanti per i loro 'corsi 'brevi' le scuole di Bolzano Animativa e Circomix, l'Ars Motus di Padova, la Teatrazione e Vertigimn di Torino, la Piccola Scuola di Circo di Milano, l'Ambaradan di Bergamo, la Maghi Incartati di Firenze e la Scuola Antitesi di Pontedera (Pisa). Per un elenco completo delle scuole presenti sul territorio nazionale e sui loro programmi si rimanda al sito jugglingmagazine.it, mentre per conoscere quelle che operano a livello europeo e mondiale si possono consultare, rispettivamente, circostrada.org e fedec.net. In fase di lancio, invece, il portale della Federazione Italiana Scuole di Arti Circensi, che oltre che di formazione si occupa anche di problematiche relative alla sicurezza.


Il fenomeno Cirque du Soleil
Fondato nel 1984 da un mangiatore di fuoco ventitreenne, Guy Laliberté, oggi il Cirque du Soleil è la realtà circense più famosa nel mondo. I suoi spettacoli rutilanti, visionari, condotti senza l'impiego di nessun animale, sono diventati leggendari, così come i suoi artisti eccezionali che, spesso, annoverano tra le loro fila ex ginnasti o sportivi professionisti. Le persone che vi lavorano attualmente sono più di 3.800, ma le selezioni per entrare a fare parte del Cirque sono sempre aperte. Per candidarsi è sufficiente (si fa per dire) recarsi sul sito cirquedusoleil.com e cliccare la sezione 'Jobs', dove è possibile consultare le diverse posizioni aperte on stage, in ambito tecnico, amministrativo e di marketing.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019