Excite

Manpower: ecco i paesi dove trovare lavoro nel 2011

Si sente spesso parlare, per necessità o per scherzo, di Paesi in cui si vorrebbe andare a lavorare e quasi sempre la riflessione anticipa l’indagine, la ricerca, di quali siano i paesi che effettivamente ed attualmente offrono di più e che cercano più lavoratori. Secondo un’indagine svolta da Manpower i datori di lavoro si dicono più ottimisti che nel recente passato in 28 dei 39 paesi presi in considerazione, anche se i risultati sono di differente portata.

Gli scenari occupazionali più positivi si registrano nei paesi emergenti dell’India, della Cina, di Taiwan, Brasile, Turchia e Singapore. Questo non è un caso perché è chiaro che il mercato del lavoro viaggia di pari passo a quello dei capitali, basta pensare alle delocalizzazioni delle aziende private. Al contrario, le prospettive più deboli e le uniche con segno negativo sono riportate dai datori di lavoro in Grecia, Repubblica Ceca, Austria, Irlanda, Spagna e Romania. E anche qui, in alcuni casi, è più che comprensibile. Basta pensare che stiamo parlando di paesi come Grecia, Spagna e Irlanda, che sono stati messi a dura prova da grandi difficoltà in merito al debito pubblico.

E in Italia? Sebbene nel nostro paese migliori il sentiment, non ci sono segni ancora di ripresa. I datori di lavoro italiani prospettano la situazione occupazionale migliore dalla fine del 2008, anche se non ci sono ancora le condizioni per parlare di una vera e propria svolta: il 15% infatti prevede un incremento del proprio organico, il 13% indica invece una riduzione e il 70% non prospetta sostanziali variazioni.

(foto © freedigitalphotos.net)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017