Excite

Lavorare in Microsoft, Best Workplace 2010

  • careers.microsoft.com

Il miglior posto dove lavorare in Italia? Microsoft. Nel 2010 il colosso dell'informatica è stato infatti premiato come 'Best Workplace' dall'associazione Great Place to Work Institute Italia. Il riconoscimento è stato assegnato sulla base di questionari compilati in forma anonima dai dipendenti delle diverse aziende coinvolte nel sondaggio, quindi il suo valore è inconfutabile. Se la notizia vi fa venire voglia di mollare il bugigattolo dove trascorrete (con scarsa soddisfazione) la maggior parte delle vostre giornate per trasferirvi negli idilliaci uffici di Microsoft, ecco qualche consiglio per riuscirci.


Entrare in Microsoft: che strada percorrere?
Come spiegato un po' di tempo fa al Sole24ore da Els Van De Water, senior HR Manager della divisione italiana di Microsoft, per selezionare i suoi dipendenti l'azienda percorre diverse strade, tra cui in primis quella della 'segnalazione'. In questo caso però non si tratta della classica 'raccomandazione all'italiana', bensì di un parere espresso da una persona che fa già parte dell'organico e che in base alla propria conoscenza delle caratteristiche professionali e umane del candidato e della realtà aziendale dà la sua opinione sull'adeguatezza o meno della risorsa a ricoprire una data posizione vacante. Oltre a questo metodo di reclutamento, Microsoft ovviamente adotta anche tutti gli altri tradizionali come le candidature dal sito, i tirocini e gli stage, i contratti a termine e le liste dei migliori laureati fornite ogni anno dalle diverse università. Con un occhio di riguardo ai social network, come spiega ancora Van De Water: "in primo luogo consultiamo siti professionali come LinkedIn. E poi guardiamo Twitter, qualora nei post pubblicati vengano evidenziate le competenze di chi vogliamo contattare e, quando ci sono, i blog curati dai potenziali candidati. Ci serviamo, invece, molto meno di Facebook".


I requisiti per lavorare in Microsoft
Come tutte le altre aziende del settore IT, anche Microsoft richiede principalmente una fluente conoscenza dell'inglese: le call conference con i colleghi in ogni parte del mondo, gli uffici multiculturali e gli stessi linguaggi di programmazione rendono necessario che i dipendenti sappiano comunicare perfettamente in questa lingua. A differenza di altre compagnie, però, la mobilità territoriale non è un prerequisito: è richiesta solo per particolari profili e solo subordinatamente alla disponibilità dell'interessato. Sono invece necessari "passione smodata per la tecnologia (stare al passo con tutto quello che realizziamo è un’impresa impossibile), voglia e impegno all’apprendimento costante (l’unico modo per sopravvivere rispetto al punto precedente), professionalità sia nelle relazioni interne che con i clienti (è una multinazionale dall’organizzazione abbastanza complessa, che lavora con tante aziende davvero importanti)" come spiegato da Feliciano Intini - Chief Security Advisor di Microsoft Italia - al blog specializzato in sicurezza informatica oneITSecurity.


Profili ricercati e modalità di candidatura
Data la sua complessità strutturale, oltre ai più scontati profili in ambito strettamente tecnologico e di ricerca Microsoft ha bisogno di un numero enorme di persone dalle professionalità più disparate. I settori per i quali è possibile candidarsi sono:

  • Software Engineering
  • Business Services & Administration
  • Customer Service & Support
  • Finance
  • Hardware Engineering
  • Human Resources
  • Information Technology
  • Legal & Corporate Affairs
  • Marketing
  • Operations
  • Research
  • Sales & Technical Sales
  • Services & Consulting
Per maggiori informazioni sugli skills richiesti e sulla location delle diverse figure ricercate si può fare riferimento alla pagina careers.microsoft.com del sito ufficiale. Le candidature vanno inoltrate seguendo una procedura standard che prevede la compilazione di un form dettagliato cui deve essere allegato un curriculum vitae aggiornato.


Il Microsoft Academy for College Hires (MACH): la strada per i giovani
Microsoft dà molto valore ai giovani e offre loro un percorso preferenziale per entrare in azienda, il Microsoft Academy for College Hires (MACH). Questo programma di inserimento basato sulla formula dell'apprendimento durante il lavoro è dedicato a brillanti laureati e laureandi in Economia, Ingegneria, Informatica, Marketing, Comunicazione e corsi di studio equivalenti, con una perfetta padronanza dell'inglese e possibilmente un'esperienza di lavoro all’estero, un master nelle discipline di cui prima e il conseguimento delle certificazioni TOEFL o GMAT. Per partecipare basta inviare la propria candidatura tramite l'apposito form presente alla pagina careers.microsoft.com/careers/IT/IT/Graduate.aspx. Se il profilo dovesse essere ritenuto allineato con la ricerca, l'inserimento in azienda avviene entro dicembre di ogni anno e l'assunzione dopo non più di 12 mesi.

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017