Excite

Lavorare in Vaticano: consigli per provarci

  • adnkronos.com

Lavorare in Vaticano è un obiettivo ambito da sempre e non solo in questi tempi di crisi. Basti pensare infatti che già nel lontano 1993 l'allora segretario generale del governatorato della Città del Vaticano, Monsignor Bruno Bertagna, scrisse una lettera ai dipendenti della Santa Sede per chiedere di evitare incontri con i superiori "per caldeggiare l'assunzione di figli o congiunti". Una circolare che nonostante il richiamo al rispetto delle "regole fissate" non lascia dubbi sulle strade più battute per trovare lavoro nello stato indipendente situato nel cuore di Roma. Ma se i musei e le istituzioni di questa città esercitano su di voi un fascino irresistibile, ecco qualche consiglio per provare a ottenere un impiego in modo 'istituzionale'.


Lavorare in Vaticano: che requisiti occorrono?
Negli uffici, negli enti e nei musei del Vaticano non lavora solo personale ecclesiastico e religioso, ma anche laico. Sui criteri di selezione dell'uno e dell'altro il mistero è piuttosto fitto, tuttavia un bollettino di qualche anno fa relativo al 'Regolamento per il personale del Centro Televisivo Vaticano' offre alcune informazioni utili sui requisiti generali richiesti. Per gli ecclesiastici sono necessari:

  • età non inferiore ai 25 anni e non superiore ai 45;
  • nulla osta del rispettivo Ordinario o Superiore e, se dimoranti in Roma, anche del Vicariato di Roma;
  • stato di buona salute debitamente accertato;
  • idoneità per il lavoro da svolgere.
Per i laici invece sono richiesti:
  • età non inferiore ai 21 anni e non superiore ai 35;
  • congedo illimitato per chi è soggetto al servizio militare;
  • stato di buona salute debitamente accertato;
  • idoneità per il lavoro da svolgere;
  • assenza di precedenti penali che rendono il lavoratore indegno o immeritevole di prestare servizio;
  • impegno religioso, morale e civile.


Documentazione richiesta
Dichiarare di possedere determinati requisiti non basta a rendere potenzialmente idonei a un dato incarico. Il Vaticano richiede infatti tanto agli ecclesiastici che ai laici di provare quanto attestato con la seguente documentazione:

  • attestato di impegno religioso, morale e civile rilasciato dal rispettivo Parroco da altra autorità religiosa;
  • certificato di nascita, certificato di residenza, stato di famiglia e certificato di cittadinanza;
  • certificato di Battesimo e Confermazione e per i laici coniugati quello di matrimonio religioso;
  • certificato comprovante il titolo di studio richiesto;
  • congedo militare illimitato o attestato di esonero;
  • certificato penale e certificato dei carichi pendenti;
  • attestazione scritta del nulla osta.


Procedure di selezione e assunzione
In linea di massima gli skills dei candidati e le modalità di assunzione sono decise dal Direttore Generale della struttura che ricerca personale. Una volta accertata la conformità dei candidati a quanto richiesto, un'apposita commissione da lui incaricata (e talvolta presediuta) verifica il possesso dei requisiti dichiarati e successivamente effettua una serie di colloqui volti a valutare le caratteristiche psico-attitudinali e professionali degli aspiranti all'impiego. Nel caso di mansioni particolari, sempre il Direttore Generale può decidere di istituire corsi di formazione propedeutici all'inserimento in ruolo. Successivamente l'assunzione è effettuata tramite contratto a termine o indeterminato, incarico professionale o tirocinio. Superato il periodo di prova - maggiore di un anno ma inferiore a due - il Direttore Generale ratifica la conferma in ruolo.


Ma come ci si candida a un lavoro in Vaticano?
Trovare offerte di impiego in Vaticano e candidarsi sembra un'impresa degna di 007, tuttavia una strada che si può tentare (a parte la 'segnalazione' di qualche parente, amico o conoscente che già ci lavora) è quella di contattare i singoli organi che vi operano e - banalmente - chiedere informazioni in merito a eventuali ricerche di personale e alla procedura da seguire per proporsi. La pagina del portale ufficiale del Vaticano www.vatican.va/siti_va/index_va_it.htm offre un elenco completo dei siti di tutte le istituzioni che operano al suo interno, con tutti i recapiti del caso. Mentre per conoscere meglio la legislatura lavorativa vigente nello Stato e i rapporti che intercorrono con l'Italia si può consultare il sito dell'Ufficio del Lavoro della Sede Apostolica ulsa.va.

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016