Excite

Lavorare tra le stelle alla NASA: ecco come

  • nasa.gov

Se anche voi da bambini alla fatidica domanda 'che cosa vuoi fare da grande?' avete risposto 'l'astronauta', lavorare alla NASA non è solo un obiettivo, ma un sogno. Ecco allora alcuni consigli per intraprendere una carriera che vi porterà letteralmente a un passo dalle stelle.


Che cos'è la NASA
La National Aeronautics and Space Administration è l'agenzia civile americana nata nel 1957 - all'epoca della cosiddetta 'corsa verso lo spazio' - per promuovere e gestire il programma spaziale degli USA e la ricerca a esso correlata tanto nel campo civile che in quello militare. Inizialmente gli studi e i progetti della NASA hanno riguardato la Luna, mentre oggi l'attenzione è rivolta a due nuove frontiere: Marte e la Stazione Spaziale Internazionale (ISS).


Chi cerca la NASA
Come spiegato sul sito ufficiale nasa.gov, la NASA non cerca solo astronauti. La sua mastodontica struttura infatti impiega molte professionalità diverse, necessarie per garantire la sicurezza e il funzionamento dell'intera agenzia. Tra i profili ricercati vi sono dunque anche scienziati, ingegneri, informatici, specialisti in risorse umane, commerciali e addetti marketing, scrittori, tecnici e molti altri. Per conoscere l'elenco completo, verificare le opportunità in essere e i programmi in corso o di prossima attuazione è possibile consultare il sito nasajobs.nasa.gov.


Diventare astronauta: i requisiti
La NASA - quasi come una mamma - non consiglia un programma di studi piuttosto che un altro per intraprendere la carriera di astronauta, ma invita invece a seguire le proprie inclinazioni. Tuttavia consultando la sezione delle biografie jsc.nasa.gov/Bios/ è abbastanza evidente che una formazione tecnica, scientifica o nel settore aeronautico facilita di molto le cose. Così come un corso di specializzazione post lauream (dottorato). Non sono invece previsti limiti di età - gli astronauti selezionati in passato avevano dai 26 ai 46 anni - e l'esperienza di volo è un requisito necessario solo per gli Astronauti Piloti. Godere di buona salute ed essere in buona forma fisica è imprescindibile, ma diversamente dal passato anche gli ex miopi che hanno affettuato l'intervento correttivo possono candidarsi al ruolo: basta che sia passato almeno un anno dall'operazione. Per maggiori informazioni si consiglia di consultare il sito astronauts.nasa.gov.


Carriera civile e militare e cittadini non USA
Se all'inizio del programma spaziale gli astronauti erano reclutati quasi esclusivamente nell'esercito, oggi non è più così. Dei 94 specialisti di missione attualmente operativi 62 sono civili e 32 militari e si differenziano tra loro per le qualifiche e le mansioni assegnate. I membri dell'esercito infatti solitamente diventano Astronauti Pilota, mentre ai civili toccano attività di gestione e ricerca in base alla loro formazione ed esperienza (Specialisti di Missione). Per quanto concerne la nazionalità, infine, possono diventare astronauti della NASA solo i cittadini statunitensi, anche con doppia cittadinanza. Tuttavia, grazie ai programmi di cooperazione internazionale, oggi alle missioni della NASA possono partecipare anche Astronauti Piloti e Specialisti di Missione provenienti da Canada, Giappone, Russia, Brasile ed Europa. Questo soggetti sono alle dirette dipendenze delle agenzie spaziali dei propri paesi - ESA per l'Europa - e partecipano alle missioni in qualità di personale altamente qualificato. Tutte le informazioni sulle Organizzazioni Estere e Internazionale si possono reperire sul sito oiir.hq.nasa.gov/.


Dall'ESA alla NASA: la strada degli astronauti europei
Poiché la NASA arruola i propri astronauti esclusivamente tra i cittadini statunitensi, gli italiani per entrare a fare parte dei suoi programmi devono passare attraverso l'Agenzia Spaziale Europea (ESA). L'ESA conta oltre 2.000 dipendenti - molti dei quali impegnati nelle attività della NASA - ed effettua il recruiting esclusivamente online dal proprio sito esa.int. Anche qui le posizioni offerte sono di vario tipo, per tutte comunque è imprescindibile la laurea e una conoscenza fluente dell'inglese o del francese e di un'altra tra le lingue parlate nella UE. Ovviamente l'inglese è fondamentale per chi intende lavorare negli States. L'ESA assume con diverse tipologie contrattuali e mette a disposizione percorsi di stage e tirocini formativi pre e post lauream. Infine, per quanto riguarda i requisiti richiesti agli aspiranti astronauti, questi sono molto simili a quelli stabiliti dalla NASA, anche se per un prospetto dettagliato e per inoltrare la propria candidatura si invita a consultare la specifica sezione esa.int/export/esaHS/ESA1RMGBCLC_astronauts_0.html.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017