Excite

Trovare lavoro come aiuto pasticcere: come fare e cosa aspettarsi

Il lavoro del pasticcere

Quello del pasticcere è senz'altro un lavoro piacevole se si ama cucinare, realizzare le proprie idee più fantasiose e vincere le piccole sfide poste dalle richieste dei clienti, ma nasconde anche lati meno accattivanti: bisogna svegliarsi molto presto la mattina, restare in piedi per tante ore, cucinare in fretta e mostrarsi sempre all'altezza delle richieste del cliente. Non tutto è rose e fiori, insomma.

Trovare lavoro come aiuto pasticcere

Generalmente si inizia la professione cercando lavoro come aiuto pasticcere in luoghi che lo richiedono: mentre piccole pasticcerie di quartiere a conduzione familiare potrebbero avere già tutto il personale necessario, un aiuto pasticcere diventa indispensabile in bar, grandi pasticcerie o laboratori di pasticceria chiusi al pubblico.

Di solito la gavetta dura non meno di tre anni e prevede uno stipendio magro, inferiore ai mille euro mensili: per questo motivo è meglio intraprendere questo cammino da giovani o almeno avere una seconda attività con cui integrare il salario.

Chi è già pratico del mestiere e cerca solo di essere assunto può rivolgersi all'Associazione Pasticceri della regione in cui vive o alla Federazione Italiana Cuochi, che sono le due associazioni più autorevoli del settore. Chi invece è proprio alle prime armi dovrà frequentare un corso per imparare i rudimenti del mestiere, aggiornarsi sulle ultime tecniche e ottenere un attestato (che sarà ben accetto da tutti i potenziali datori di lavoro): gli istituti principali presenti sul territorio italiano sono l'Istituto Professionale per l'Arte Bianca (Torino), l'Istituto di Arti Culinarie (Chioggia) e l'Accademia Maestri Pasticceri Italiani (di cui si consiglia il sito, Ampiweb.it).

Indicazioni e controindicazioni

Oltre all'attestato rilasciato dal corso di formazione, è importante avere buona manualità, ottima cura dell'igiene personale e del luogo di lavoro, attenzione per il dettaglio, capacità di organizzare e programmare, fine senso del gusto e dell'olfatto.

Chi è privo di tali doti, è in condizioni fisiche inadatte all'impegno richiesto o è affetto da malattie infettive non può essere assunto come aiuto pasticcere: si consiglia pertanto a tutti gli aspiranti pasticceri di conoscersi bene prima di presentare domanda!

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017