Excite

Lavoro: aumenta il tasso dei posti vacanti

Il 23 dicembre di quest'anno l'Istat ha diffuso i suoi dati sul mercato del lavoro relativi al terzo trimestre. Secondo l'ente l'offerta di posti di lavoro è aumentata nelle imprese con almeno dieci dipendenti dell'industria e dei servizi. Il tasso di posti vacanti è pari allo 0,6% del totale a fronte di una 'base' di riferimento di circa 7,8 milioni di dipendenti nei comparti considerati, con un incremento dello 0,1% rispetto allo stesso periodo del 2009. Dunque, rivela l'Istituto nazionale di statistica, sono oltre 45 mila i posti vacanti nelle imprese dell'industria e dei servizi privati, numero che, tuttavia, è diminuito rispetto al trimestre precedente che ne contava 50mila.

Il Segretario Confederale della CGIL, Fulvio Fammoni commenta i dati dell'ISTAT come una cifra del tutto fisiologica e comunque molto meno, pari a circa la metà, di quanto non fosse all'inizio del 2008, quando la crisi non era ancora iniziata. Inoltre il dirigente sindacale ha sottolineato che anche il pieno riempimento di tutti quei posti non cambierebbe certo né il dato né il giudizio sul dramma dell'occupazione in atto.

Bisogna ricordare che quando in Italia si parla di imprese con almeno dieci dipendenti, si parla di microimprese, che rappresentano il 95% del tessuto aziendale italiano, per un totale di 4.100.000 circa. La diffusione di questi dati è, dunque, molto significativa e, di certo, non si presta ad una lettura positiva, se a questa analisi assommiamo la previsione di Unioncamere per il IV trimestre dell'anno.

(foto © freedigitalphotos.net)

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2014