Excite

Ristorante a Km 0, un nuovo modo di fare impresa

Gli alimenti a Km 0, definiti anche con il termine tecnico a filiera corta, sono prodotti locali, che vengono venduti, e quindi consumati, nelle vicinanze del luogo di produzione. Questo genere di alimenti hanno un prezzo contenuto, per via dei costi ridotti di trasporto e di distribuzione e per l'assenza di intermediari commerciali. Inoltre, i prodotti a Km 0 offrono maggiori garanzie di freschezza e di genuinità, oltre che valorizzare le tradizioni gastronomiche locali.

L'abitudine di mangiare fuori casa, oramai, è sempre più frequente, così come la ricerca di uno stile alimentare sano, per sé e per i propri figli, nel segno del rispetto ambientale e della tradizione agraria e culinaria locale. Sono questi, infatti, gli ingredienti del successo di questa nuova tipologia di ristorante, il cosiddetto 'ristorante a Km 0'. Mettersi in proprio avviando un'attività nel campo della ristorazione a Km 0 è anche un'ottima occasione per far riscoprire i sapori tipici, sostenendo i piccoli agricoltori. Inoltre, è possibile usufruire di accordi coi produttori locali e di ottenere finanziamenti dagli enti pubblici, oltre che di entrare nel circuito Km 0, sinonimo di visibilità per l'attività.

Esistono diverse tipologie di attività a Km 0, dal ristorante alla pizzeria, dal fast food sino al ristorante biologico. Un modo efficace per promuovere la propria attività è quello di coinvolgere le associazioni di categoria, come Slow Food, nella promozione del locale attraverso il proprio sito. Le associazioni, infatti, sono interessate a valorizzare il territorio e i prodotti tipici locali. Un altro modo per pubblicizzare la propria attività è quello di inserire il ristorante nelle guide del turismo e sulla gastronomia, anche perché la clientela non sarà frutto esclusivamente dal passaparola, ma anche di un'attenta ricerca sulle guide.

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017