Excite

Lavoro educatore lombardia: informazioni utili

  • google

Il lavoro di educatore in Lombardia, è molto richiesto: esempio ne sono le numerose offerte di lavoro che si possono trovare sul sito dell'Anep (Associazione nazionale educatori professionali).Ciò non toglie che i requisiti per poter candidarsi a queste offerte di lavoro sono molto specifici e selettivi: condizione necessaria è sicuramente la laurea triennale in scienze dell'educazione o la laurea specialistica. Ad essa si aggiungono, a discrezione del datore di lavoro, l'esperienza di almeno un anno nel settore richiesto, alcune competenze e attitudini che il candidato deve possedere (capacità di ascolto, propensione al lavoro di gruppo, empatia ecc.)oppure requisiti come l'eta minima o titoli di studio specifici.

Le offerte di lavoro nei servizi e i contratti

Le offerte di lavoro si orientano ovvimente sui servizi educativi presenti sul territorio lombardo: asili nido e scuole dell'infanzia, centri di aggregazione giovanile, comunità per minori o disabili, assistenza domiciliare, assistenza scolastica ma anche animazione presso case di riposo, educativa di strada, sostegno a persone in condizioni di disagio. Data la particolarità di questi settori, il candidato dovrà sicuramente svolgere un colloquio di selezione presso l'ente che ricerca la posizione affinchè si attesti che il soggetto in esame possieda le caratteristiche necessarie per operare proficuamente in queste situazioni.Per quanto riguarda il contratto di lavoro le forme più diffuse sono quelle secondo il Contratto Nazionale delle Cooperative Sociali (datori di lavoro della maggior parte degli educatori in Lombardia) che assicurano un'assunzione regolare per un tempo spesso determinato. Per tutti gli educatori che vogliono trovare un lavoro a tempo indeterminato consiglio di controllare i concorsi pubblici presenti in Lombardia come ad esempio quelli indetti ogni anno dal Comune di Milano per la ricerca di educatori da inserire nei servizi per l'infanzia. Spesso si offrono contratti a progetto i quali a mio avviso sono poco vantaggiosi poichè non garantiscono una continuità dell'impegno lavorativo e di conseguenza una stabilità economica.

L'importanza dell'esperienza e della qualificazione professionale

Ricordo ai giovani laureati che nel settore pedagogico un periodo di rodaggio (la cosidetta "gavetta") è fondamentale e auspicabile: non si pensi di poter ricoprire posizioni di rilievo, come coordinare un servizio educativo, se prima non si ha acquisito una significativa esperienza sul campo. Entrare in contatto con l'utenza, sapersi rapportare ad ess, consolidare le competenze e i saperi teorici acquisiti con la pratica vera e propria è una tappa che tutti gli educatori devono raggiungere. Infine voglio spendere qualche parola sulla Lombardia: questa regione, come già detto precedentemente, offre diverse offerte di lavoro agli educatori e questo perchè da sempre investe su questo tipo di servizi che ormai hanno raggiunto un livello qualitativo molto elevato. Tutto ciò è sicuramente una garanzia per tutti coloro che sono alla ricerca di un lavoro ai quali consiglio di scrivere un curriculum vitae dettagliato e incentrato non solo sui titoli acquisiti ma sopratutto sull'esperienza accumulata e sulle proprie caratteristiche personali, fondamentali nel lavoro educativo.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019