Excite

Lavoro in franchising, ecco alcune cose da sapere

Il franchising è, per definizione, una formula commerciale per cui la legge prevede anche un passaggio di know-how da affiliante ad affiliato, dove per know how si intende “il patrimonio di conoscenze pratiche non brevettate derivanti da esperienze e da prove eseguite dall’affiliante, patrimonio che è segreto, sostanziale e individuato”.

Chi si affilia a una catena utilizza l’insegna dell’affiliante, i suoi prodotti, gli arredi, gli strumenti gestionali della rete, facendo proprio per lo svolgimento dell’attività, quel patrimonio di conoscenze e tecniche che il franchisor ha messo a punto nel corso della vita della franchise.

Il contratto di affiliazione implica il sostenimento, da parte dell’affiliato, di un costo che può assumere due distinte modalità: Entry Fee: prezzo che l’affiliato paga, in un’unica soluzione, per l’utilizzo della formula commerciale. E’ utile chiarire quali elementi include, per esempio, formazione, affiancamento, know-how, selezione collaboratori oppure opening/ start up. Royalties: può essere calcolato su base percentuale, ossia variare in funzione del fatturato, in questo caso l’affiliato sostiene un costo commisurato all’andamento delle vendite. L’affiliante condivide, quindi, il rischio d’impresa con l’affiliato.

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017