Excite

Lavoro Milano: con l'Expo più di 61.000 posti di lavoro

Secondo uno studio della Bocconi, l'esposizione universale 2015 assegnata soltanto pochi giorni fa ufficialmente a Milano, porterà ad un incremento del prodotto lordo italiano pari al 0,18%. In termini occupazionali si stimano all'incirca 61.000 posti di lavoro all'anno.'I dati confermano il valore occupazionale e di produzione aggiuntiva di Expo', ha sottolineato il sindaco di Milano Letizia Moratti, in occasione della registrazione ufficiale al Bureau Internationl de Expositions di Parigi.

L'indagine della Bocconi - commissionata dalla stessa Expo 2015 - prevede che l'occupazione generata direttamente, indirettamente o in modo indotto toccherà un picco di 130.000 posti annui nel periodo 2013-2015. Mentre in termini monetari, nel periodo 2011-2020, la produzione aggiuntiva determinata dall'Expo su base nazionale sarà superiore ai 69 miliardi di euro. Nel complesso, tra imposte dirette e indirette, tale produzione avrà generato un gettito pari a 11,5 miliardi

L'indagine individua cinque aree principali di contribuzione alla produzione aggiuntiva: le infrastrutture che incideranno per il 74,5%; l'attrattiva turistica (16,5%); i costi di gestione dell'evento (3,8%); gli investimenti diretti esteri (3,3%) e infine la partecipazione dei paesi esteri (1,9%).

Gli investimenti in termini numerici per le infrastrutture dirette sono di 1,7 miliardi di euro, cui vanno aggiunti altri 12 per la realizzazione di opere connesse (strade, metropolitane, ecc.). 1,5 miliardi di spese sono invece previsti ogni 5 anni per la gestione delle infrastrutture, per arrivare a un totale di circa 19 miliardi di euro, ma con un'attivazione indiretta di oltre 52 miliardi.

(foto © stradafacendo.tgcom.it)

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017