Excite

Lavoro nei musei di Roma? Tante possibilità con contratti a progetto

  • Foto:
  • globartmag.com

In tempi nei quali il precariato e la carenza di posti di lavoro impazza, esiste la possibilità di un lavoro nei tanti musei di Roma. Il metodo per trovare impiego presso uno dei tantissimi musei disponibili della capitale è quello più semplice e pratico. Basta recarsi su un qualsiasi motore di ricerca e digitare, come keyword, "lavoro musei" e il gioco è fatto. Decine di annunci che nella maggior parte dei casi dopo un breve corso di formazione offrono la possibilità di iniziare subito la nuova attività lavorativa.

Le possibilità offerte vanno dalla biglietteria al controllo della sicurezza nelle sale sino alla mansione di vera e propria guida. Ovviamente i vari enti mettono a disposizione dei veri e propri corsi di formazione "culturale" per mettere nelle condizioni gli aspiranti, al ruolo di guida, di essere preparati e capaci di spiegare in modo preciso e sicuro quello di cui andranno a parlare.

Le retribuzioni e le durate del turno di lavoro sono varie e diverse. Normalmente si ha la facile possibilità di ottenere un turno di lavoro partime che non superi le 33 ore settimanali. Vengono comunque proposti anche turni di massimo 36 e minimo 24 ore settimanali. In merito alle retribuzioni invece le cifre sono tutte assolutamente simili. Si parte da un minimo di 500 euri mensili nel caso di un turno lavorativo di 24 ore settimanali sino ad oltre 700 euri nel caso il turno proposto abbia una durata di 36 ore settimanali.

Un modo insomma per riuscire ad ottenere un minimo di stipendio senza vedersi impegnati tutto il giorno, tutti i giorni. Non è un caso che molti dei profili che si rivolgono al lavoro nei musei di Roma siano studenti universitari o comunque persone già in possesso anche di un altro lavoro.

 

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017