Excite

In Europa 1 su 5 sceglie il lavoro part time

Il lavoro part time è diventato un modo di lavorare sempre più comune, soprattutto in Europa, dove 1 lavoratore su 5 ha un contratto parziale, anche se in Italia non è ancora un fenomeno così diffuso. Il lavoro part time coinvolge maggiormente la componenente femminile, ma ultimamente inizia ad interessare anche le figugure manageriali. A sostenerlo è l'indagine di Eurofound, la fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro, che ha preso in esame le realtà imprenditoriali di 30 paesi europei. L'Olanda, con il 48,3% è il paese in cui il lavoro a tempo parziale è più diffuso in assoluto, infatti, nei Paesi Bassi, più del 90% delle imprese assume almeno un dipendente con contratto part time. Al secondo posto si colloca la Svezia, e a seguire, il Belgio, la Germania e il Regno Unito. L'Italia, come accenavamo all'inizio, è il paese dove c'è la più bassa concentrazione di imprese che impiegano a tempo parziale.

Tuttavia, c'è da dire che in Italia è un fenomeno in crescita, rispetto a dieci anni fa, infatti, la quota di chi ha un contratto a tempo parziale è quasi raddoppiata, portandosi dal 7,9 per cento al 14,3 per cento. Ma anche negli altri paesi i lavoratori part time sono notevolmente aumentati, In Svezia si è passati dal 19,7% al 27%, nl Regno Unito dal 24,6% al 26,1% e in Spagna la quota dei lavoratori part-time è passata dall'8% al 12,8%. Infatti, la media complessiva nei 27 paesi dell'Unione europea è passata dal 15,9% al 18,8%.

Le ragioni che spingono a cercare un lavoro part time possono essere diverse, anche se sono soprattutto le donne a scegliere un impiego a tempo parziale. La media continentale, infatti, è del 32% per la componente femminile e dell'8,3 per cento per quella maschile, e in Italia la sproporzione è ancora più accentuata, il 30% rispetto al 6%, anche se, ci sono ampi margini di crescita. Secondo una ricerca dell'Isfol, infatti, oltre la metà delle donne inattive sarebbe disponibile a lavorare fino a 25 ore settimanali. Fra loro quasi quattro su dieci accetterebbe un lavoro per un reddito netto fra i 501 e i 1.000 euro al mese. Per le posizioni di alto profilo il part time inizia a diffondersi, con l'Olanda sempre in testa alla classifica stilata dall'Eurofond. Anche se a preoccupare è la minor possibilità di fare carriera.

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017