Excite

Lavoro Sicilia, 3500 nuovi posti tra Termini Imerese e Catania

Il lavoro in Sicilia attraversa un momento complicato, in particolar modo per le vicende legate a Fiat e agli stabilimenti di Termini Imerese a rischio chiusura. Il progetto Sunny car in a sunny region presentato dal presidente del fondo Cape Simone Cimino riporta l’attenzione sulla produzione di auto elettriche e l’ importanza dello stabilimento siciliano come risorsa fondamentale.

Cape sarà l’azienda produttrice e distributrice esclusiva per il Mediterraneo delle auto elettriche della Reva Electric Car Company, leader mondiale nel segmento di questi veicoli. In ottica di sviluppo del piano di produzione, Simone Cimino illustra le linee generali del progetto, che prevede un investimento iniziale di 400 milioni di euro e 3500 nuovi posti di lavoro: 1000 saranno riservati alla selezione di figure impiegate in attività di sviluppo, produzione, ricerca, vendita e assistenza, nella sede di Termini, ulteriori 2000 nuovi posti di lavoro sempre in Sicilia troveranno collocazione nella sede di Catania, dove avviene lo studio e la gestione della rete di stazioni solari sul territorio, e altri 400 posti sempre a Termini dove verranno prodotti i sistemi di accumulazione e gestione di energia solare e ibrida rinnovabile.

Un progetto importante, nuovi posti di lavoro in Sicilia e un incentivo per il polo industriale che Fiat è intenzionata a chiudere. Scettici i sindacati, che non ritengono il progetto di Cimino un’alternativa o una soluzione alla grave situazione dello stabilimento Fiat visti i numeri presentati, come conferma la Uilm, mentre il presidente dell'Area di sviluppo industriale, Alessandro Albanese, ha già dichiarato il proprio interesse al progetto progetto Sunny car in a sunny region.

(foto © commons.wikimedia.org)

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017