Excite

Lavoro Sicilia, il settore edile soffre

' L' edilizia siciliana è in ginocchio e se nel 2009 si è registrato un calo dell'occupazione del 20% nel 2010 le prospettive sono peggiori' esordisce con queste parole Salvatore Arcovito, presidente regionale dell' Ance, l'associazione dei costruttori edili, che prevede un duro 2010 per l' edilizia siciliana. Un segmento che risente fortemente del periodo di instabilità economica che ha colpito l' Italia e non solo, e che si trascina delle problematiche radicate già da tempo nel territorio, caratterizzato da una disoccupazione in forte crescita e la mancanza di valide offerte di lavoro.

Tra i settori più attivi del mercato del lavoro in Sicilia, il comparto edile è da sempre protagonista dell' economia locale, e secondo Arcovito la soluzione per uscire da questo momento nero del mattone è necessario 'che i fondi Fas non siano destinati solo alle grandi opere perché questo escluderebbe le nostre imprese, che sono nella maggior parte dei casi, pmi. Bisogna quindi pensare a una serie di opere che non superino il milione di euro per dare una chance di crescita al nostro territorio. Il settore è in ginocchio, da due anni si registra il collasso degli appalti e la perdita di occupazione. Se non si interviene immediatamente il 2010 potrebbe riservare sorprese ancora più brutte. Per risollevare le imprese è necessario anche che la pubblica amministrazione saldi i debiti e questo sarebbe ossigeno per le nostre pmi. E poi il piano casa, non è la panacea, ma servirebbe a stimolare la domanda e a valorizzare il patrimonio edilizio già esistente. Siamo una delle ultime regione in Italia a non avere approvato la legge'.

(foto: inga_beretta, flickr.com)

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017