Excite

Organizzazione del lavoro: cooperativa o impresa?

Il tema del lavoro è centrale non solo nel settore automobilistico (vedi caso Fiat-Marchionne) ma in tutti comparti produttivi. Fondazione Nord Est e Legacoop hanno presentato ieri nella prima delle giornate dell'economia cooperativa uno studio che contrappone quest'ultima all'economia d'impresa. Il confronto si chiude a favore delle cooperative.

Secondo l'indagine, la flessione che negli ultimi anni ha caratterizzato tutto il mondo produttivo italiano è stata nettamente inferiore nel caso delle cooperative. Queste hanno dimostrato una maggiore capacità di reazione, sul fronte produttivo e occupazionale. Particolarmente virtuose sono risultate le cooperative che operano su più di tipologie di servizi, offrendo prodotti innovativi e diversificati.

Il tema del lavoro, al centro del concetto stesso di 'cooperativa', ha motivato le scelte strategiche dei dirigenti del settore che, al fine di mantenere i livelli occupazionali, non hanno esitato a ricorrere ai contratti di solidarietà. 'Le cooperative hanno creato 500 mila posti di lavoro in dieci anni', ha rivendicato orgoglioso Giuliano Poletti, presidente di Legacoop, il quale ha poi aggiunto: 'In Italia non esiste solo un metodo Marchionne e il progetto Fabbrica Italia di Fiat'.

Gli fa da spalla la leader della Cgil Susanna Camusso, secondo la quale se un'impresa non fa ricerca e non piazza i suoi prodotti, 'non si può scaricare la colpa sui lavoratori e dare la responsabilità alla pausa di 10 minuti. Forse c'è un problema di gestione.'

(foto © gdonews.it)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017