Excite

Lavoro: la lettera di motivazione funziona meglio del CV

Secondo una ricerca Robert Half, società di Recruiting specializzato, la lettera di motivazione ha un impatto maggiore rispetto al CV o al proprio profilo professionale sui social network come LinkedIn.

Dunque, chi pensa che per fare colpo sui recruiter, occorra puntare tutto sul Curriculum vitae, rischia di prendere un abbaglio. Il 71% dei 2 mila manager che sono stati intervistati in tutto il mondo, Italia compresa, hanno dichiarato di dare maggiore peso alla lettera motivazionale, prima ancora del tradizionale CV o del profilo professionale del candidato sui social network. Il 41%, invece, ha affermato di essere del tutto indifferente sia al Curriculum vitae che al profilo LinkedIn, dando la priorità assoluta alla lettera di presentazione. Solo il 18% degli intervistati guarda il CV senza esaminare la lettera motivazionale e un misero 11% gradisce il link al profilo social.

Molti sottovalutano le potenzialità di una lettera di presentazione scritta in maniera efficace, che rappresenta, invece, il primo passo per ottenere un colloquio di lavoro. Ecco, perché è un'ottima occasione per trasmettere i vostri punti di forza e la vostra motivazione.

(foto © Freedigitalphotos.com)

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017