Excite

Marcegaglia: "Sindacati pro fannulloni e ladri". Camusso furiosa

E' di nuovo scontro tra sindacati e Confindustria. Ad accendere la polemica e a far salire i toni ci pensa la presidente degli industriali Emma Marcegaglia, con una frase sull'articolo 18 e un invito ai sindacati a "non proteggere i lavoratori ladri e fannulloni".

La Marcegaglia, ieri intervenendo a un convegno di Federmeccanica, ha usato parole durissime contro i rappresentanti dei lavoratori: "Vorremmo - ha detto - un sindacato che lotta anche fortemente con noi per tutelare il lavoro, ma che non protegge assenteisti cronici, ladri e chi non fa bene il proprio lavoro".

Scatta l'attacco dei sindacati. Il leader della Cgil Susanna Camusso parla di "affermazioni offensive" mentre il segretario confederale del sindacato Fulvio Fammoni chiede una smentita: "Dire, come fa Marcegaglia, di volere un sindacato che non protegge assenteisti cronici, ladri e chi non fa il proprio lavoro è davvero troppo. Sono affermazioni non vere che offendono e mettono in discussione il ruolo del sindacato confederale. Le smentisca".

"La Marcegaglia farebbe bene a precisare di quale sindacato parla", chiede piccato Raffaele Bonanni, segretario generale della Cisl. "La Uil non protegge assenteisti cronici né ladri. Gli imprenditori possono dire altrettanto?", chiede il segretario Uil, Luigi Angeletti.

Alle polemiche, la leader degli industriali ha replicato: "Nessuna mancanza di fiducia e rispetto nei sindacati confederali, con i quali abbiamo firmato l'importante accordo del 28 giugno sul lavoro e con i quali stiamo conducendo una trattativa seria e costruttiva. Va tuttavia rimarcato - ha aggiunto - che a volte l'articolo 18 diventa un alibi dietro il quale si possono nascondere dipendenti infedeli, assenteisti cronici e fannulloni".

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017