Excite

Mettersi in proprio, come aprire un agriasilo

Aprire un agriasilo all'interno di una fattoria, può essere un'ottima opportunità di lavoro. Si tratta, infatti, di un mercato in crescita e secondo la Coldiretti, queste nuove strutture piacciono a 3 mamme su 4. L'idea di far crescere i propri figli a contatto con la natura, infatti, risulta vincente.


Per cominciare

Per prima cosa, occorre essere proprietario di una struttura agricola attrezzata e funzionante, in alternativa bisogna individuare una fattoria che sia già avviata e idonea ad ospitare dei bambini con età compresa tra i 6 mesi e i 6 anni, che abbia perciò a disposizione locali con spazi attrezzati per i giochi, per il cambio dei pannolini e per la mensa. All'esterno devono essere presenti degli animali, basta anche un pony o una mucca, e una zona adibita alla coltivazione.


Gli educatori

Per quanto riguarda il personale, gli educatori devono avere competenze specifiche ed una formazione preferibilmente di tipo pedagogico, ed essere in grado di sviluppare una serie di inziative rivolte ai più piccoli che riguardino gli animali e la natura, come ad esempio cavalcare un pony, prendersi cura di piccoli animali, osservare i ritmi e i colori della natura, coltivare le piante. Chiaramente, il progetto va studiato accuratamente.


Pratiche burocratiche

I permessi da richiedere sono più o meno quelli che occorro per l’apertura di un agriturismo, a cui si aggiunge il permesso per la custodia dei bambini. Inoltre, le sezioni locali di 'Coldiretti Donna Impresa' offrono consulenza e informazioni per orientarsi nel disbrigo delle pratiche per dare avvio all’attività. Ci sono poi agenzie agricole come Aicare e Agrya cui potersi rivolgere per avere maggiori informazioni.


lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017